Menu
RSS

Anpi: nata la sezione di Altopascio, Montecarlo e Porcari

assemblea dei soci ANPI"Esprimiamo le nostre congratulazioni alla nuova sezione Anpi Altopascio-Montecarlo-Porcari, nata martedì (25 aprile), nel 72esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo". Con queste parole Gabriella Paolini, presidente provinciale Anpi e il suo vice Gabriele Olivati salutano la nascita. "L'evento - sottolineano - è ancor più significativo perché è avvenuto nel giorno in cui il Comune di Altopascio, per la prima volta dopo molti anni, ricorda ufficialmente il 25 aprile, con una celebrazione in piazza Umberto, dietro la Chiesa di San Rocco".

Leggi tutto...

25 aprile a S.Anna di Stazzema: “No a indifferenza”

  • Pubblicato in Cronaca

sannastazzemaConsueta celebrazione del 25 aprile e della Liberazione a Sant'Anna di Stazzema questa mattina con tanti richiami all’attualità e riferimenti a Bobbio, Calamandrei e Levi nei discorsi davanti all'ossario della frazione dell'Alta Versilia.
La cerimonia si è aperta con la declamazione della poesia scritta da Ilaria Cipriani Senza capire ed è stata data lettura dei saluti del vicesindaco di Moers, cittadina tedesca che da anni collabora con Sant’Anna di Stazzema con progetti rivolti ai giovani.

Leggi tutto...

Sinistra con Tambellini per il 25 aprile: "Unità di intenti per difendere i diritti"

550Anche Sinistra con Tambellini sottolinea i valori della celebrazione della Liberazione per il 25 aprile: “Quest’anno il 25 aprile - si legge nella nota - non deve essere una ricorrenza rituale. I valori di pace, libertà, democrazia, giustizia conquistati con la Resistenza e trascritti nella Costituzione della Repubblica sono sempre più messi in discussione. E non solo nel nostro paese. Nel mondo spira un vento opposto, fatto di guerre e oppressioni, svilimento della democrazia, populismi con venature naziste e fasciste. I diritti conquistati con le battaglie e i progressi che vanno dall’illuminismo, alla rivoluzione americana e francese, al liberalismo ottocentesco, alle lotte del movimento operaio e democratico fino allo stato sociale del secondo dopoguerra, rischiano di essere conculcati o ridotti, anche nella parte più avanzata del mondo. Le parole d’ordine di questo 25 aprile devono pertanto essere l’unità delle forze antifasciste e l’impegno per costruire una risposta democratica alla crisi sociale ed economica delle nostre società".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter