Menu
RSS

Maxisequestro di prodotti cinesi venduti come italiani

  • Pubblicato in Cronaca

guardia di finanza 117 H130219193307 U1901837935375oOI 590x288Il trucco consisteva nel cambiare le etichette all'abbigliamento proveniente dalla Cina in modo tale da farlo risultare italiano tramite un cartellino dal contenuto inequivocabile Fabbricato in Italia - Questo capo è stato prodotto interamente in Italia.
E' quanto ha scoperto la guardia di Finanza grazie a un''indagine, battezzata Wonderland, che, partita da un negozio di Lugo di Romagna, nel ravennate, ha portato nei giorni scorsi al sequestro di circa 13mila capi e di 15mila cartellini in seguito a perquisizioni disposte dalla Procura di Bologna. Le verifiche delle Fiamme Gialle ravennati avevano portato in prima battuta nella primavera scorsa a individuare una rete formata da 14 punti vendita distribuiti tra Lugo, Bologna, Genova, Firenze, Treviso, Pisa e Lucca gestita da tre cittadini di origine cinese tutti residenti nel capoluogo emiliano.

Leggi tutto...

Truffe con i falsi bond, altri sequestri: 21 nei guai

  • Pubblicato in Cronaca

guardiadifinanzaSequestri di beni per complessivi 55 milioni di euro, gran parte dei quali già convalidati in Cassazione, sono il principale risultato di un'articolata indagine della Guardia di finanza di Pisa che ha sgominato un'associazione a delinquere dedita a colossali truffe finanziarie su scala planetaria: 21 sono le persone indagati e oltre mille i truffati, duecento dei quali in Italia.
L'indagine ha ricostruito le transazioni finanziarie compiute tra il 2005 e il 2015 dagli indagati e che ammontano a 93 milioni di euro.

Leggi tutto...

Griffe false, maxi sequestro: 7 nei guai

  • Pubblicato in Cronaca

finanzaProducevano e vendevano capi di alta pelletteria spacciandoli per griffati, ma erano prodotti per l'accusa contraffatti. La guardia di finanza di Viareggio ha smantellato un nuovo giro, nell'ambito di un'operazione denominata Himalayan, coordinata dalla procura della repubblica di Firenze. Operazione che ha portato al sequestro di oltre 147.000 prodotti e accessori contraffatti.
Secondo gli inquirenti, la gang era dedita in modo abituale e sistematico alla produzione ed alla commercializzazione di prodotti di alta pelletteria recanti marchi industriali contraffatti. Attraverso le indagini delegate e grazie alle perquisizioni domiciliari e ricostruzioni documentali, i finanzieri hanno ricostruito l’intera filiera produttiva e commerciale illecita che si snodava tra la Toscana, e in particolare Firenze e Versilia, e la Lombardia, nonché individuare i luoghi di stoccaggio dei prodotti contraffatti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter