Menu
RSS

Cosap, ok alle nuove tariffe: aumenti da gennaio

WhatsApp Image 2017 11 09 at 15.40.41Dopo il via libera al nuovo regolamento, approvato dall'ultimo consiglio comunale, adesso è ufficiale anche l'aumento delle tariffe per l'occupazione del suolo pubblico da parte degli esercizi pubblici. La giunta guidata dal sindaco Alessandro Tambellini ha infatti approvato le nuove tariffe che per il cuore cittadino dispongono, per il 2018, aumenti fino al 120%.
Nel centro storico è stata infatti inserita una nuova categoria, definita A+ e corrispondente a piazza San Michele, piazza Napoleone, piazza del Giglio, via Fillungo e piazza dell'Anfiteatro, dove si concentra la maggior parte di eventi e manifestazioni. In quell'area la tariffa giornaliera passa dagli attuali 0,41 euro al metro quadrato a 0,97 (per piazza del Giglio l'aumento resterà bloccato fino alla chiusura del cantiere dell'Hotel Universo per i disagi determinati dal cantiere stesso alle attività prospicienti).

Leggi tutto...

Gelateria Anfiteatro, odissea per il suolo pubblico

anfi1Mentre in città impazza la polemica relativa alla decisione della giunta di aumentare la Cosap, il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche che gli esercenti del centro storico devono versare per poter mettere lungo vie e piazze tavolini ed ombrelloni, c’è chi non riesce nemmeno ad avere accesso a questa possibilità. Una storia che già in passato ha attirato l’attenzione della stampa nazionale e di molti colleghi che si trovano nella stessa situazione. Stiamo parlando della Gelateria Anfiteatro che si trova a Lucca nell’omonima piazza.

Leggi tutto...

Cosentino (SiAmo Lucca): "Presenza commercianti a Consiglio su suolo pubblico sarebbe stato un bel segnale"

cosentino1Suolo pubblico, il consigliere comunale di SiAmo Lucca, Samuele Cosentino, a qualche giorno dall'assise che ha approvato il nuovo regolamento, interviene nuovamente nel dibattito a difesa della categoria: "Il quadro che - da più interventi bipartisan - è stato “dipinto” nella parte dibattimentale dell'ultimo consiglio comunale - dice Cosentino - ci offre un'immagine ingiuriosa della categoria dei commercianti. Paurosi, timorosi, un po' bigotti, per alcuni anche evasori, ricchi, per altri divisi ed egoisti: inaccettabile valutazione di uno dei settori più produttivi della città, rei anche, di non essere presenti in aula o di non aver avuto il “coraggio” di fare una serrata nei giorni di Lucca Comics. Quella stessa categoria che, si sostiene, sugli eventi cittadini è l'unica a guadagnare e per questo è giusto spremere (come fosse una punizione per chi commette un reato). Possibile che non si prendano in considerazione i soldi dei parcheggi, delle multe, dei permessi rilasciati ai mezzi, degli allacci elettrici, dei ticket bus, della tassa di soggiorno, del suolo occupato dagli stessi eventi, soldi che entrano nelle casse comunali e che in forma di servizi, assistenza, e manutenzione vengono restituiti a tutti i cittadini?".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter