Menu
RSS

Elia (Ferrovie): No soldi per raddoppio Lucca-Pistoia

treno-lucca-aullaIl nuovo piano industriale di Ferrovie, approvato nell'ultima riunione del vecchio consiglio di amministrazione, prevede "un grande intervento sui servizi regionali e sulla ripresa del merci". Lo ha ricordato il nuovo ad di Ferrovie, Michele Mario Elia, a margine della manifestazione per la festa del 2 giugno celebrata alla stazione Santa Maria Novella di Firenze con un concerto della fanfara della Folgore, al quale era presente anche il viceministro delle infrastrutture e trasporti, Riccardo Nencini. Elia ha quindi sottolineato come il piano preveda anche l'intervento molto forte sulle stazioni, "per aumentarne la capacità e l'integrazione con tutti gli altri tipi di servizi, per essere al centro delle esigenze del cittadino". Quanto alla Regione Toscana, l'ad ha risposto spiegando di voler "aumentare la capacità del nodo di Firenze e intervenire su alcune linee come la Lucca-Pistoia". Certo, per quest'ultima "mancano effettivamente i fondi per effettuare il raddoppio su tutta la linea".

Leggi tutto...

Guerrieri saluta, l'omaggio del presidente Baccelli

Z2208Un piccolo omaggio in segno di una grande riconoscenza ad un personaggio pubblico che ha legato inscindibilmente Lucca e i suoi cittadini con il settore del commercio, dell’industria e dell’artigianato negli ultimi 16 anni. E’ quello che questa mattina (2 giugno), durante la cerimonia ufficiale per la Festa della Repubblica, ha voluto tributare il presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli a Claudio Guerrieri, consegnandogli la medaglia della Provincia di Lucca.
Il presidente Baccelli scrive: “In una città e in un territorio dove le attività economiche, commerciali e artigianali rappresentano non solo il dna dell'economia locale ma sono anche parte fondamentale dell'identità del territorio stesso, – afferma - seppur scalfito da una crisi economica che ha lasciato segni indelebili, Guerrieri ha condotto la Camera di Commercio con capacità e equilibrio, idee chiare, esperienza da vendere, fine intelligenza e capacità di adeguarsi alle congiunture economiche con spirito d’iniziativa. Ma a mio avviso Guerrieri è stato soprattutto il presidente del dialogo aperto, capace di trasformare la Camera di Commercio lucchese in un ente meno tecnico e più politico, inteso nell’accezione positiva del termine: ossia ponendosi in rapporto con gli altri soggetti territoriali senza pregiudiziali, con un equilibrio virtuoso, proprio con l’obiettivo di assicurare lo sviluppo economico del territorio”.

Leggi tutto...

La città celebra la Festa della Repubblica - Foto

Z2099Una cerimonia sobria quanto solenne e molto sentita. E' quella che, come di consueto, si è svolta per la Festa della Repubblica in Cortile degli Svizzeri, dove autorità civili e militari hanno svolto la parata per commemorare la data del referendum che trasformò l'Italia, ormai 68 anni fa, in una repubblica parlamentare. Un momento di festa, molto partecipato, alla presenza dei bambini delle scuole, con le note festose del coro della scuola De Amicis di Santa Maria del Giudice con i componenti del coro del Sole diretti dal maestro Elio Antichi e l'appassionata lettura da parte di alcuni degli alunni della Lombardo Radice dell'Arancio. A passare in rassegna i militari in alta uniforme per l'occasione il prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro e il comandante provinciale dei Carabinieri Stefano Fedele. Presenti sul palco oltre ai sindaci, molti dei quali eletti da appena una settimana, i parlamentari locali (Andrea Marcucci, Manuela Granaiola, Raffaella Mariani e Deborah Bergamini), il presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli e il sindaco Alessandro Tambellini. Dopo i discorsi di rito sul palco allestito per l'occasione in Cortile degli Svizzeri il corteo si è spostato in piazza XX settembre per la deposizione della corona di fiori sul monumento ai caduti.

Leggi tutto...

S.Luca, tempi più lunghi per i familiari in rianimazione

medicisanlucaLa terapia intensiva e sub-intensiva del nuovo ospedale di Lucca aprono le porte ai familiari dei pazienti, che già a partire da questo mese di giugno - ad appena due settimane dal trasferimento al San Luca dei degenti -  possono stare vicini ai loro congiunti dalle 12 alle 14 e dalle 15 alle 22 (una persona per paziente anche con eventuali cambi).
Quindi un orario molto più ampio di quello del Campo di Marte, salvo situazioni di emergenza-urgenza o particolari, per le quali ovviamente si chiederà la collaborazione e la comprensione dei visitatori. “Insieme ai colleghi Francesco Bovenzi (direttore Cardiologia), Monica Mazzoni (Neurologia e Dipartimento Medico) e Barbara Canari Venturi (Pneumologia)  – evidenzia il direttore del dipartimento di emergenza urgenza e della terapia intensiva Ferdinando Cellai – abbiamo colto l’occasione del trasferimento nella nuova struttura, bella e funzionale, per mettere in pratica un progetto che da tempo avevamo in mente ma che nella vecchia struttura sarebbe stato difficile da realizzare. In Italia, infatti, le aree critiche hanno tradizionalmente una struttura chiusa: presentano generalmente regole d'accesso molto restrittive e pertanto l'ingresso e la presenza dei familiari sono limitati.  Al San Luca abbiamo impostato un modello diverso e abbiamo lavorato per aprire le porte alla presenza dei parenti, che vengono così coinvolti pienamente nel percorso clinico di pazienti complessi come quelli della Rianimazione o dell’Utic e che, nell’ampio orario stabilito, possono accedere alla terapia intensiva e sub-intensiva e fermarsi tutto il tempo che desiderano fino all’orario di chiusura delle visite. La presenza dei familiari non deve essere considerata un privilegio, ma piuttosto una componente necessaria per il benessere sia del paziente che della famiglia. Inoltre il lavoro svolto in rianimazione sotto gli occhi di parenti e amici contribuisce anche a dare loro rassicurazione, rafforzando la convinzione che il proprio congiunto è seguito con impegno e in modo continuativo. Infine, l'accesso aperto favorisce una comunicazione più adeguata con i sanitari e accresce la fiducia e l'apprezzamento per l'équipe medico-infermieristica”.

Leggi tutto...

Giorgi (M5S): Lavori pubblici... partecipati dai soliti noti

laurachiaragiorgi"Lavori pubblici partecipati? Sì, ma dai soliti noti”. E' il commento della consigliera comunale del Movimento Cinque Stelle, Laura Giorgi all'ultima polemica che riguarda il Comune di Lucca: “L’amministrazione Tambellini - commenta - se vuole trasparenza e partecipazione reali deve ammettere che il suo progetto in merito è fallito e per non insistere nella demagogia cercare altri metodi di partecipazione e trasparenza. Non è trasformando i metalli pesanti in oro che diventa credibile. Nell'elenco dei partecipanti c'è una presenza massiccia di vecchie conoscenze dalla politica, addirittura le mogli dei consigliere Cantini e Battistini, oltre che abbondanza di ex consiglieri comunali o circoscrizionali, esponenti di partiti politici o parenti. Tambellini invece di vendere “oro di Bologna” per oro, riempendosi la bocca con la partecipazione dei cittadini, annulli tutti. La trasparenza va migliorata on line dove chi si interessa deve avere facile accesso e facile consultazione. Per questo ricordo la mozione Open Municipio presentata ai tempi della Tomei ed ancora inevasa.
“La trasparenza - prosegue - la realizzi incominciando magari rispondendo all’interrogazione sugli appalti ancora inevasa, nonostante un colloquio congiunto con l’assessore Mammini e dirigente Di Bugno. E già che ci siamo magari perché l’assessore Mammini non risponde all’interrogazione sulle spese per potenziare l’impianto di illuminazione di un eliporto mai nato e che mai nascerà, anche per fugare i dubbi leciti se veramente il pagamento alla ditta cottimista è per il lavoro di adeguamento illuminazione eliporto o magari no”.
Della stessa opinione anche un militante del Movimento Cinque Stelle, Fausto Ori che evoca anche il caso scrutatori: “Fanno un casino per i nomi che fanno parte dei lavori pubblici partecipati quando per il caso scrutatori sono stati scelti dei nomi in maniera del tutto personale e che ha portato all'esclusione di eletti già scelti per sorteggio in data antecedente e allo spostamento nella graduatoria di altrettanti nominativi. Questo come si può chiamare? Dove è scritto che un componente della commissione elettorale può nominare scrutatore una persona a lui preferita rispetto ad un'altra in maniera non equa e discriminante? Eppure c'è chi ha detto che la legge gli permette di fare proprio in questo modo. È chiaro a tutti che non può esistere una legge che permetta di applicare tale modalità di scelta, ma a chi dovrebbe esercitarne i dettami non è dello stesso avviso. Sarebbe quindi opportuno che codesti personaggi abbiano il coraggio e il buon senso di ammettere lo sbaglio e di lasciare il posto che stanno occupando. Sarà forse la volta buona?”.

Leggi anche Bambini (Pd): “Ok lavori pubblici partecipati, ma...”

Leggi tutto...

Al via a Lucca il corso di formazione per l'assistenza familiare

Parte a Lucca un corso di formazione obbligatorio per operare nell'ambito dell'assistenza familiare organizzato dall’agenzia formativa Per-Corso e riconosciuto dalla Provincia di Lucca, che permette l'iscrizione all'albo comunale e che si svolgerà dal prossimo mese fino a dicembre 2014. 15 allievi potranno formarsi per 220 ore, di cui 80 di stage, se hanno compiuto il 18esimo anno di età ed hanno adempiuto al diritto dovere all’istruzione.
Il corso si svolgerà nella sede di Lucca dell'agenzia formativa Per-Corso e rilascerà un attestato di frequenza con esito positivo previo il superamento di un esame finale, con il quale sarà possibile iscriversi negli appositi elenchi per assistente familiare. L'obiettivo è quello di fornire la preparazione specifica per svolgere attività di sostegno e assistenza alla vita quotidiana ad anziani e disabili presso il loro domicilio. La frequenza è obbligatoria per il 70 per cento delle ore complessive. Gli allievi che svolgono o hanno svolto attività di assistenza familiare per almeno 80 ore opportunamente accertata e documentata non saranno tenuti allo svolgimento dello stage. Le iscrizioni scadono alle 13 di venerdì 16 maggio. Informazioni presso l’Agenzia Formativa Per-Corso, telefono 0583.333305, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leggi tutto...

Escursioni e degustazioni al Parco di San Rossore con l'associazione Perlambiente

Escursione a San Rossore in programma domenica (8 giugno) a San Rossore con degustazione dei prodotti tipici del parco. Il programma prevede la partenza alle 10,30 con ritrovo al centro visite di San Rossore in località Cascine Vecchie e la visita degli ambienti della tenuta fascia dunale: bosco di pini, bosco di caducifoglie, zone agricole e fiumi. Alle 13,30 ci sarà il rientro e la conclusione dell’escursione con degustazione dei prodotti tipici alla bottega del parco. L’iniziativa è aperta a tutti, ma è necessaria la prenotazione entro giovedì 6 giugno. Per inforemazioni e costi si può contattare direttamente la guida al 328.7682682 dopo le 17 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter