Menu
RSS

Martelli (Geologi): a Lucca non ci sono criticità particolari

maxresdefaultGli eventi che nei giorni scorsi hanno colpito il centro urbano di Livorno hanno scosso l'opinione pubblica che si è subito mobilitata in sostegno della popolazione colpita da quella che può essere definita una vera e propria calamità naturale. Un evento del genere è determinato da diversi fattori e certamente si tratta di una catastrofe dalle caratteristiche eccezionali, che non può essere evitata nemmeno dalla normale programmazione. Sulla situazione a Lucca si esprme Riccardo Martelli, presidente dell'Ordine dei geologi della Toscana.


"Va subito precisato - spiega Martelli - che quello che è successo a Livorno è un qualcosa di eccezionale che non può essere impedito nemmeno dalla normale pianificazione. In area urbana, una precipitazione di 250 ml d'acqua in poche ore, come accaduto a Livorno, ha un impatto insostenibile, mentre in campagna non c'è questo problema. Lucca, dal punto di vista idrogeologico, non presenta delle criticità particolari: ha caratteristiche comuni a tutti i paesi che si appoggiano sull'Appennino e che, di conseguenza, sono soggetti a fenomeni franosi o alluvionali in coincidenza di precipitazioni particolarmente intense. Certo, quando i terreni vengono abbandonati e non curati adeguatamente i rischi aumentano ma per questo, una normale pianificazione di interventi per la messa in sicurezza delle aree fluviali è più che sufficiente".
Ma cosa fare per prevenire eventi del genere?
"Ovviamente c'è molto da fare per quanto riguarda la pianificazione degli interventi ma posso dire - prosegue Martelli - che ogni comune ha a disposizione un cartografia di pericolosità idrogeologica del proprio territorio, documento che deve essere inserito all'interno del piano strutturale. Inoltre ci sono direttive regionali bel precise che obbligano i comuni a far costruire in un determinato modo e in punti precisi. Vengono poi fatti degli studi e dei modelli di piena, oltre a delle esercitazioni per capire dove sono i punti critici. Solitamente questa normale programmazione consente di evitare il grosso dei danni".
Ma allora quello che è successo a Livorno è da imputare al dolo di qualcuno?
"Mi sentirei di rispondere di no. Livorno sotto molti punti di vista è una città complessa, con molti tratti tombati ma non si tratta di dolo in questo caso. Ripeto, quello che è successo è un qualcosa di eccezionale, impossibile da evitare".

Luca Dal Poggetto

Ultima modifica ilMercoledì, 13 Settembre 2017 10:22

3 commenti

  • Andrea
    Andrea Martedì, 12 Settembre 2017 07:34 Link al commento

    L'idrogeologia è la scienza che studia il movimento delle acque sotterranee, l'idrologia le acque superficiali.
    La figura professionale del geologo, in virtù del percorso di studi intrapreso, non ha competenze in idrologia né di idraulica bensì in idrologia.
    L'articolo è quindi scritto da un tecnico non competente in materia.

  • Apelle
    Apelle Lunedì, 11 Settembre 2017 23:30 Link al commento

    Poverannoi che livello basso

  • Redi andrea
    Redi andrea Lunedì, 11 Settembre 2017 19:33 Link al commento

    Attenzione però nessuno si accorge che il letto del fiume rispetto a qualche anno fa si è alzato di parecchi metri non essendo più dragato questo secondo me è un problema che va preso in considerazione prima possibile onde evitare dei disastri a cose e persone

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter