Menu
RSS

C Gold: Geonova d'autorità contro la Don Bosco Livorno

PIAZZAcoachGeonova Lucca – Don Bosco Livorno 98-70 (23-17, 48-39, 71-58)
GEONOVA LUCCA: Danesi 13, Drocker 21, De Falco 10, Romano 34, Loni 16, Balducci 1, Cecconi ne, Russo 2, Del Debbio 5, Lombardi 2, Pierini 2, Giovannetti 3. All.: Piazza
DON BOSCO LIVORNO: Bonaccorsi 8, Zanini 20, Casarosa, Bianco 13, Orsini 4, Creati, Calvi 9, Ense 3, Graziani ne, Galeani, Muzati, Ceparano 13. All.: Russo

Vittoria interna contro il Don Bosco dell'ex Russo per la Geonova. Partita che resta in equilibrio solo per il primo quarto, poi il divario fra le due formazioni, complice anche la mano calda di tutto il quintetto biancorosso si allarga fino a rendere il finale una passerella di saluto al 2017 del Palatagliate.
In campo per la Geonova c’è il quintetto sperimentato già a Firenze con Loni, De Falco, Danesi, Drocker, Romano, per il Don Bosco Bianco, Orsini, Bonaccorsi, Zanini, Casarosa
Primo quarto a due facce, Geonova che parte molto bene allungando fino al 17/3 e Don Bosco che non riesce a prendere ritmo, nei successivi cinque minuti le parti si invertono, i padroni di casa rallentano e il Don Bosco si fa sotto recuperando punti importanti, fino a chiudere il primo quarto sul 23/17. Nel secondo tempino il ritmo di gara non cambia, sono comunque gli ospiti a mettere pressione fino ad arrivare al meno quattro, La risposta della Geonova non tarda ad arrivare, De Falco, Danesi e Drocker riportano la squadra a distanza di sicurezza avviandosi al riposo lungo con il tabellone che segna 48/39. Al rientro dagli spogliatoi è ancora la Geonova ad aprire le danze con De Falco e un ritrovato Romano che oggi sta girando sui suoi standard, i minuti scorrono e i ragazzi di Piazza cominciano a preparare la fuga, la partita si sta incanalando verso una vittoria netta per i padroni di casa. I labronici ci provano con Zanini, migliore in campo e con Bianco e Ceparano, tutti e tre in doppia cifra, ma i livelli in campo sono decisamente diversi e malgrado qualche palla di troppo persa non riescono ad impensierire i biancorossi di Piazza che chiudono il terzo quarto sul 71/58. L’ultimo periodo è decisamente ad appannaggio dei padroni di casa, Romano e Danesi aprono con due micidiali triple e da lì in poi una sola nota suona al pPlatagliate ed è quella della Geonova, malgrado qualche alto e basso nel rendimento come dirà il coach Piazza a fine partita. La Geonova macina gioco e il tabellone ha più le sembianze di un timer che di un segnapunti. Il divario aumenta a distanza di vera sicurezza, le rotazioni si allungano ed entrano in campo anche Giovannetti e Balducci, i quali di lì a poco porteranno anche il loro contributo per la vittoria finale. I livornesi ci provano ancora con sparuti tentativi in attacco che si infrangono sistematicamente sulla difesa lucchese. La sirena infine dà lo stop e sul tabellone si legge un rotondo 98/70. La Geonova così si mantiene in scia della Virtus Sien,  a due punti di distacco.
Prossimo appuntamento sabato (23 dicembre) in trasferta contro il Legnaia

Ultima modifica ilDomenica, 17 Dicembre 2017 21:19
 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter