Menu
RSS

Bagni di Lucca, fuori dal Comune le bandiere della Croce Rossa

7364027 origSabato (6 maggio) alle 12, nella sala consiliare del Comune di Bagni di Lucca, si terrà la cerimonia per la consegna delle bandiere della Cri al sindaco Massimo Betti e al presidente dell’Unione Comuni della Media Valle del Serchio  Andrea Bonfanti. Le bandiere verranno esposte fuori dal Palazzo comunale di Bagni di Lucca e della sede dell’Unione dei Comuni a Borgo a Mozzano. Questa iniziativa fa parte dei festeggiamenti per la giornata internazionale della Cri in programma su tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto...

Grazie a Fosber alla Cri arriva l'ambulanza per i neonati

IMG 20170408 WA0010La nota azienda lucchese Fosber, leader nella progettazione, produzione ed installazione di linee ondulatrici complete e macchinari per il cartone ondulato, ha voluto generosamente contribuire all’acquisto da parte della Croce Rossa di un’ambulanza attrezzata per il trasporto neonatale. La Fosber ha devoluto una somma di alcune migliaia di euro attraverso il proprio fondo di solidarietà della azienda stessa Nicola Balbo. Un fondo che è stato istituito nel 2004 grazie ad un'iniziativa congiunta tra ufficio risorse umane e Rsu aziendali e sostenuto da donazioni volontarie versate in eguale misura dai lavoratori della azienda e dalla stessa Fosber Spa.

Leggi tutto...

Donzelli (Fdi) all'hub delle Tagliate: “Un fallimento”

17454977 1265111590191517 1084187913 o“Altro che modello di accoglienza in Toscana: Lucca è l’esempio del fallimento di questa politica”: parole come macigni, pronunciate dal consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, in visita all’Hub delle Tagliate e all’adiacente campo rom, insieme ad alcuni esponenti locali del partito, tra cui Marco Chiari e Nicola Buchignani. Donzelli prende indicazioni all’ingresso della tensostruttura, dove i giornalisti non vengono fatti entrare poiché non accreditati. Poi inizia a visitare i luoghi, dopo aver parlato con l’addetto stampa Claudio Dell’Amico e con i responsabili degli uffici amministrativi. “Il dato di fatto - attacca - è che questa struttura non dovrebbe esistere. Non è possibile stipare 218 persone sotto a delle tende (ma mentre parla arriva un’altra vettura con 7 migranti, ndr): per quanto la Croce Rossa possa fare un lavoro eccellente, così non ci siamo. Questa è l’unico centro di accoglienza in Toscana che utilizza delle tende: i migranti non hanno spazio per sistemare i loro vestiti, che vengono accatastati dove meglio torna. I bagni sono alla turca, con i rubinetti rotti e l’acqua per terra. Non stupiamoci se poi vanno in giro a sporcare o a fare di peggio, visto il contesto in cui vivono per mesi”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter