Menu
RSS

Rifiuti, Capannori: “Tariffe basse e servizi di qualità”

rifiutiCapannori è il Comune sopra i 15 mila abitanti con la tariffa rifiuti più bassa della Provincia di Lucca e rispetto ai capoluoghi della Toscana (vedi tabella in fondo all'articolo). La tariffa per 2 persone in 70 metri quadrati con un numero minimo di ritiri è di 141 euro, mentre la tariffa per 4 persone in 100 metri quadrati sempre con un numero minimo di ritiri è di 242 euro (nel 2016 rispettivamente 143 euro e 245 euro). Una tariffa bassa che garantisce servizi al top. A Capannori - che secondo i dati certificati dalla Regione Toscana per il 2016 con l'86.66 per cento è il Comune con la più alta percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti tra i Comuni toscani sopra i 15 mila abitanti - grazie ad una raccolta differenziata di qualità dovuta anche alla frequenza dei ritiri, si è riusciti a ridurre fortemente la produzione di rifiuti indifferenziati che attualmente si attesta sotto ai 75 chili pro capite annui. Inoltre l'azienda, nonostante le tariffe molto competitive, fornisce ai cittadini importanti servizi gratuiti come il ritiro dei pannolini e del verde. Molto diffusa inoltre la buona pratica del compostaggio domestico essendo circa 3mila le famiglie che lo praticano facendo diventare gli scarti organici della cucina e gli scarti di giardino terriccio di qualità per concimare. Una buona pratica che consente di ottenere una riduzione sulla parte variabile della Tia (tariffa igiene ambientale) che nel 2016 è passata dal 10 per cento al 20 per cento.

Leggi tutto...

Rally, ecco i piloti lucchesi al top delle classifiche

  • Pubblicato in Sport

Andreucci AndreussiLucca è terra di piloti e motori. A confermarlo è il ricco palmarès dei campioni nostrani, che fa volare alto il nome della provincia lucchese per preparazione e capacità e, allo stesso tempo, rinnova la tradizione del territorio per quanto riguarda gli sport motoristici e, in generale, la passione per il mondo dell'automobilismo.
"La soddisfazione – commentano il presidente e il direttore di Aci Lucca, Luca Gelli e Luca Sangiorgio – è sempre molta. Da un lato abbiamo infatti la conferma di una tradizione motoristica fortemente radicata a Lucca; dall’altro abbiamo la crescita continua di giovani campioni che portano alto il nome del Club e di Lucca. Da Andreucci, ormai un veterano, passando per Lenci, fino a Pera sono tanti i piloti e i navigatori che si sono distinti nelle corse di questi ultimi mesi. Come Automobile Club Lucca siamo accanto ai campioni, mettiamo a disposizione tutto il nostro patrimonio organizzativo e conoscitivo, organizziamo il Premio Aci Lucca, che da quest'anno oltre al rally comprenderà anche il mondo del kart, e investiamo moltissimo sui temi dell'educazione e della sicurezza stradale a partire dalle scuole".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter