Menu
RSS

A Barga il polo dell'economia circolare, plaude La Libellula

centro di ricerca kmeDal Movimento La Libellula ok all'ipotesi di riqualificazione del Centro Ricerche di Fornaci da parte di Kme, per renderlo un polo formativo sui temi dell’economia circolare. "Il Movimento La Libellula manifesta tutto il suo apprezzamento su questa decisione - si legge in una nota - per il recupero urbanistico che l’azione comporterebbe, e, soprattutto, per la portata innovativa e di sostenibilità dell’intero progetto. Infatti la comunità scientifica e la politica sono ormai concordi nell’affermare che in futuro la scarsità di risorse non potrà che aggravarsi, acuendo la crisi che già stiamo vivendo e dalla quale non vediamo ancora una via d’uscita. La soluzione è una soltanto: ridurre gli sprechi, recuperando tutto il recuperabile. Al modello economico “lineare” (estrazione di materie prime, trasformazione, vendita, consumo, smaltimento) è quanto mai urgente sostituire un modello circolare, in cui ogni ogni manufatto è progettato per durare più a lungo ed essere facilmente riutilizzato, recuperato, riciclato. In questa ottica la parola rifiuto dovrebbe scomparire: ogni prodotto ben progettato deve essere riassorbito nel ciclo produttivo, come del resto ci indica la filosofia del movimento Rifiuti Zero al quale, ricordiamo, anche il comune di Barga aderisce".

Leggi tutto...

Opera del Duomo, un libro-calendario con i tesori della cattedrale

copertinaDa alcuni anni l'Opera del Duomo è stata costituita come centro di arte e cultura con lo scopo di invitare la città a scoprire e rinnovare il legame tra la cattedrale con tutti i suoi tesori d'arte
presenti anche nella chiesa di San Giovanni e nel museo annesso che con la cattedrale costituiscono un unico complesso. Tale scopo si radica nella convinzione che queste opere esprimono la storia religiosa e civile della città, un bene prezioso di cui non si può perdere la memoria.

Leggi tutto...

A Campo Marte altri 14 posti letto di cure intermedie

IMG 2203Quello della sanità territoriale è da sempre una spina nel fianco del modello dell'intensità di cura su cui si reggono i quattro nuovi ospedali toscani e quindi anche il San Luca. Oggi (12 ottobre) tuttavia, proprio a Lucca, un importante passo è stato mosso per colmare quel "gap", una sorta di diffrazione fra la degenza ospedaliera e il territorio, evidenziata, nonostante gli sforzi, dall'inaugurazione del monoblocco. Il trait d'union sono le cure intermedie, un termine dal significato piuttosto ampio che secondo la direttrice generale dell'Asl Toscana Nord ovest, Maria Teresa De Lauretis, realizzeranno compiutamente, con l'attivazione di altri 14 posti letto al Campo di Marte a partire da lunedì prossimo (16 ottobre), la Casa della Salute all'ex ospedale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter