Menu
RSS

Brucia il container dove dorme il rivale: fermato

IMG 5634Ha versato del liquido infiammabile all'interno del container al campo rom di via del Brentino a Massarosa, dove dormiva il suo rivale, e ha appiccato le fiamme. La vittima, un rom di Viareggio, è scampata al rogo ma è rimasto ustionato in varie parti del corpo. Ma il suo aguzzino, secondo la polizia Cosmin Novacovic, 23 anni, origini rumene, dall'esterno gli augurava di morire, prima di raggiungere l'auto, una Renault Scenic con targa francese, dove lo attendeva alla guida il complice, il nipote 17enne con cui giovedì notte è stato fermato dalla polizia nell'albergo di Milano dove si era rifugiato. Entrambi adesso sono accusati di tentato omicidio e incendio doloso, per l'episodio avvenuto nella notte di lunedì scorso.

Leggi tutto...

Rubano un motorino ma finiscono subito nei guai

  • Pubblicato in Cronaca

polizianottelRubano un motorino ma finiscono subito in manette. Due trentenni di Camaiore sono stati fermati dalla polizia dopo il furto avvenuto attorno all’1 di notte in paese. Una volta ricevuta la segnalazione, la sala operativa ha allertato la squadra volante del commissariato di Viareggio. Le pattuglie si sono così messe alla ricerca del motociclo, trovandolo poco dopo con i due uomini a bordo. Vistisi scoperti hanno tentato di fuggire a pedi ma sono stati raggiunti e fermati. Lo scarabeo bianco è stato restituito al legittimo proprietario.

Leggi tutto...

Del Grande: “In prigionia ho raccolto altre storie”

  • Pubblicato in Cronaca

delgrandedue"Per quanto portatore sano di una storia insana, il mio posto è altrove. Il mio posto è in viaggio". Sono parole di Gabriele Del Grande, il blogger e documentarista lucchese che era stato fermato dalle autorità della Turchia mentre si trovava al confine con la Siria domenica (9 aprile) scorso, per raccogliere materiale per il suo prossimo libro. Del Grande partirà con la moglie Alexandra D'Onofrio per la Grecia, su un volo che lunedì lo porterà verso nuove sfide. Lo dice lui stesso con un post su Facebook nel quale ringrazia tutti della solidarietà ricevuto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter