Menu
RSS

Astaldi, ricavi in crescita del 7%

ospedalesanlucaI ricavi totali del gruppo Astaldi crescono di oltre il 7% a 1,5 miliardi di euro (1,4 miliardi a giugno 2016), di cui 35 milioni da ricondurre ai primi esiti della diversificazione nel comparto Operation & Maintenance (O&M). Il dato di periodo è alimentato in larga parte dal rilascio di nuove tratte autostradali in Turchia (Northern Marmara Highway e Autostrada Gebze-Orhangazi-Izmir), nonché dalla spinta registrata in Italia (Stazione Av/Ac Napoli-Afragola) e in Cile (contratti per la miniera Chuquicamata). Per le attività O&M, ricordiamo che questa è un'area di operatività di interesse strategico per il Gruppo, in grado di generare un flusso di ricavi stabile nel tempo con basso impiego di capitale circolante, che si prevede produrrà a regime il 10% dei ricavi.
Sono i dati principali di Astaldi che ha approvato la semestrale. L'utile netto si è attestato a 55,7 milioni, +76,7% rispetto al 30 giugno 2016, accoglie gli effetti positivi dell'asset disposal. Ebitda a 214,4 milioni (+7,4% rispetto al 30 giugno 2016) ed ebit a 184,7 milioni (+15,6% rispetto al 30 giugno 2016).

Leggi tutto...

Giglio, bilancio in pareggio ma sul futuro restano nubi

IMG 4719Si chiude in pareggio per il secondo anno consecutivo il bilancio del Teatro del Giglio: nel 2016 l’utile di esercizio è di 3.103, 54 euro, nonostante il taglio subito dai contributi comunali. “Ora un tavolo di riflessione per il futuro con attori economico-culturali del territorio: lo sviluppo della città passa da qui”, commenta l’amministratore unico Stefano Ragghianti. Ad affiancarlo, questa mattina (19 maggio) in teatro durante la presentazione dei numeri del bilancio, il direttore generale Manrico Ferrucci, l’assessore comunale Giovanni Lemucchi e il sindaco revisore unico del teatro Tiziana Granucci.

Leggi tutto...

Maxi evasione, Tenucci nel mirino della finanza

  • Pubblicato in Cronaca

tenuccinegoziookUna presunta evasione fiscale di circa 6 milioni e 400 mila euro tra gli anni 2010 e 2012 e 800mila euro di imposte non pagate. E' questa l'accusa che la guardia di finanza di Lucca muove ai soci dello storico negozio di abbigliamento per uomo Tenucci, in via Fillungo: si tratta dell'ex presidente di Confcommercio Umberto Tenucci e della moglie Carla Massei. Le accuse finora contestate ai due noti commercianti sono nate da un'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Aldo Ingangi che stamani (24 febbraio) è sfociata nell'esecuzione di sequestri per un equivalente di 3 milioni e 700mila euro, come disposto dal gip del tribunale di Lucca.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter