Menu
RSS

Poste, 'no' della Cgil al recapito a giorni alterni

posteCon il recapito a giorni alterni che partirà il prossimo 4 dicembre a Volterra (Siena), Barberino del Mugello (Firenze), Manciano e Paganico (Grosseto), Pietrasanta (Lucca) e nei primi mesi del 2018 a Borgo a Mozzano, sono a rischio oltre 50 posti di lavoro. A denunciarlo sono Uilposte e Slc-Cgil della Toscana, che sottolineano come il progetto di riorganizzazione del recapito su cui insiste Poste italiane peggiorerà la qualità del servizio e al tempo stesso comporterà un aggravio delle condizioni di lavoro. L'azienda di fatto taglierà oltre 50 zone di recapito in Toscana, interessando complessivamente un'area di 165mila abitanti. "E’ inaccettabile che Poste italiane insista sul recapito a giorni alterni. Questo non un progetto di implementazione ma un progetto di destrutturazione - dichiarano il segretario generale di Uilposte Toscana, Renzo Nardi, e il coordinatore area servizi postali Slc-Cgil Toscana, Graziano Benedetti - Chiediamo all’azienda di fare retromarcia e ascolti le nostre istanze, altrimenti saremo pronti alla mobilitazione". Il recapito a giorni alterni - viene evidenziato -  è già attivo da più di un anno nelle province di Arezzo e Prato, dove si sono registrate gravi difficoltà dei lavoratori e un servizio carente come più volte denunciato dagli stessi sindacati come del tutto inadeguato per rispondere alle esigenze dei lavoratori e dei cittadini sul territorio. "Non a caso - si chiude la nota del sindacato - Arezzo e Prato sono province che si trovano all’ultimo posto nella classifica di Poste italiane della qualità erogata".

Leggi tutto...

Scuola primaria di Borgo, Mugnai interroga la giunta: "Nel progetto l'edificio perde volumi"

21761720 889984731160217 6569857678144285030 n"Regione, mi si è ristretta la scuola. O per lo meno: mi si restringerà. E accadrà con tanto di finanziamento regionale erogato sulla base del progetto di adeguamento sismico in cui si prevede anche la riduzione volumetrica dell’edificio, il quale però è l’unico edificio strategico di Borgo a Mozzano inserito nell’elenco della protezione civile". E' la questione su cui attraverso un’interrogazione chiede alla giunta toscana di fare luce il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Stefano Mugnai che, richiamati i fatti, chiede "come sia stato possibile ammettere al finanziamento tale progetto che prevede la riduzione del volume e quindi, comporterà inevitabilmente la diminuzione della capienza e di conseguenza della capacità di accoglienza dell’edificio stesso, unico strategico inserito nel piano di emergenza della protezione civile".

Leggi tutto...

Etymos ensemble in concerto a Borgo

Etymos EnsembleSi terrà domenica (19 novembre), alle 17,30, alla Biblioteca Comunale di Borgo a Mozzano il secondo appuntamento della stagione Incontri Musicali – i luoghi del bello e della cultura. Protagonista l’Etymos Ensemble formato da Francesco Gatti al flauto, Nicola Bimbi all’oboe, Tony Capula ai clarinetti, Diego Desole al vibrafono accompagnati da Alberto Gatti al live electronics. L’ensemble si esibirà con un interessante programma di musica d’oggi con l’esecuzione di importanti compositori contemporanei quali Esposito, Deraco, Gatti, Grieg, Ogburn, Presley, Mark Wolf (vincitore Etymos Ensemble Call for Scores 2017).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter