Menu
RSS

Dialisi da Castelnuovo a Barga, il no di Cgil

ospedalebargaNo della Cgil all'annunciato trasferimento del servizio di dialisi dell'ospedale San Francesco di Castelnuovo Garfagnana a quello di Barga.
"La scelta di non procedere alla costruzione del nuovo ospedale nella Valle del Serchio - dice il sindacato -  scelta che noi non abbiamo condiviso, richiede l'attivazione di politiche unitarie e sinergiche fra l'ospedale di Castenuovo Garfagnana e quello di Barga, capaci di dare risposte che superino la logica del campanile e degli ambiti ristretti e invece si apra ad una visione sempre più d'insieme della Valle del Serchio. Si tratta di salvaguardare e mantenere le specializzazioni presenti, garantire per ogni presidio i servizi essenziali necessari per il buon funzionamento e per dare le giuste risposte alle persone presenti nei due territori con particolare attenzione alle situazioni di maggiore disagio. E' in questo quadro che non si comprende e non si condivide la decisione assunta dalla conferenza dei sindaci della Valle del Serchio di trasferire accorpando il servizio di dialisi dell'ospedale di Castelnuovo presso l'ospedale di Barga, costringendo i dializzati della Garfagnana ad un forte incremento dei tempi di trasferimento, passando dal disagio già presente a situazioni di sofferenza per le persone e per le famiglie".

Leggi tutto...

Borgo, ecco il progetto del nuovo istituto comprensivo

progetto Scuola"Non c’è niente di più importante di una scuola sicura e, come amministrazione, non possiamo permetterci di perdere i finanziamenti stanziati dalla Regione". Questo è stato il punto di partenza dell’incontro di ieri sera (11 ottobre), con il quale il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, ha presentato il nuovo progetto per l’accorpamento della scuola d’infanzia e la primaria del capoluogo.

Leggi tutto...

Riforma Camera Commercio, Uil Fpl preoccupata

cortecampanaLa riforma delle Camere di Commercio preoccupa, a livello locale, la Uil Fpl Lucca. Come ormai noto, è stato deciso che la sede legale del nuovo ente di area vasta sarà Viareggio, una scelta che, sebbene ancora da ratificare, si aggiunge ad un'altra questione aperta: ovvero il ricorso presentato dalla Regione Toscana alla corte costituzionale per il mancato coinvolgimento nel percorso di riassetto. Ma non finisce qui: "Il nostro sindacato - spiegano il segretario territoriale Uil Fpl Pietro Casciani e il coordinatore regionale Maido Niccolai - è stato critico fin dall’inizio sul metodo e sui contenuti della riforma. Con questo provvedimento si è ridotta la capacità di supporto ai sistemi economici locali in materia di valorizzazione dei territori, di sostegno all’internazionalizzazione e di diffusione di una cultura tecnologica delle imprese. Purtroppo anche questo si inserisce in un processo più ampio di indebolimento dei servizi pubblici che ha effetti devastanti soprattutto sui soggetti più deboli e meno strutturati".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter