Menu
RSS

Confesercenti, il coordinamento della Valle del Serchio incontra Tagliasacchi

Primo incontro ufficiale con le istituzioni da parte del nuovo coordinamento territoriale della Garfagnana e Valle del Serchio, costituito all'interno di Confesercenti Toscana Nord. I responsabili Andrea Bertucci del Vecchio Mulino di Castelnuovo Garfagnana, Michele Foli dell'Ottica Foli di Fornaci di Barga e Leonetto Pierotti presidente provinciale dell'Anva, accompagnati dal presidente dell'area lucchese Alessio Lucarotti, hanno incontrato il sindaco di Castelnuovo Andrea Tagliasacchi. “Abbiamo iniziato il nostro giro di incontri – commentano i responsabili – proprio dal sindaco del Comune più importante.

Leggi tutto...

Al via sabato a Villa Collemandina l'edizione 2014 de “Il Serchio delle Muse”

concerto 2012Inizia sabato (19 luglio) alle 21,15 a Villa Collemandina la tredicesima edizione del festival Il Serchio delle muse organizzato dall'associazione culturale Il Serchio delle muse e dalla Provincia di Lucca e diretto dal maestro Luigi Roni. In cartellone 10 concerti che faranno risuonare i luoghi più suggestivi della Valle del Serchio con le note di Puccini, Verdi, Mozart, Mascagni e altri grandi autori d'opera. Confermati anche per questa edizione gli appuntamenti del 10 agosto a Casa Pascoli e del 14 agosto al rifugio Rossi, ai piedi della Pania. Ospite della serata a Castelvecchio sarà l'attore Alessio Boni, noto al grande pubblico per i suoi ruoli nella fiction Rai Puccini dove interpretava proprio il grande compositore lucchese.

Leggi tutto...

Cinghiali fuori controllo, a rischio la produzione di farro

cinghialiLa presenza fuori controllo della popolazione di cinghiali in Garfagnana sta mettendo a serio rischio la sopravvivenza di alcune delle più importanti produzioni tipiche del territorio come il farro della Garfagnana Igp, alcune varietà di grano, come il grano saraceno ed il granturco formenton ottofile (o granturco da polenta garfagnino) oggi prodotto da appena una decina di produttori sparsi in una manciata di comuni. Ma a sotto attacco ci sono anche i vigneti che stanno entrando in una fase molto delicata e la stabilità di terreni, terrazzamenti e prati. Compromessa una parte dei prossimi raccolti. Il numero di esemplari di cinghiali, caprioli e fauna selvatica in generale ha, inoltre, un peso specifico molto alto nell’abbandono e nella progressiva erosione dei terreni agricoli in particolari nelle aree marginali, montane (oltre mille ettari in meno in 10 anni) e svantaggiate; aree dove la presenza dell’agricoltura, e quindi dell’uomo, gioca un ruolo fondamentale nel mantenimento dell’assetto e della stabilità idrogeologica dei terreni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter