Menu
RSS

Figurinai e cestai, a Borgo si imparano gli antichi mestieri

figurinaioLa tradizione incontra le nuove generazioni. Attraverso due laboratori e l’esperienza di maestri figurinai e cestai, la biblioteca comunale Fratelli Pellegrini di Borgo a Mozzano punta ad avvicinare bambini e ragazzi a un sapere forse sconosciuto o dimenticato. Il primo incontro in programma sabato (18 febbraio), alle 10,30 nei locali della biblioteca, sarà con Simone Fiori, mastro figurinaio di Bagni di Lucca. Un’arte unica e tipica del territorio prenderà vita e forma dalle mani di Fiori che mostrerà ai ragazzi come nasce una figurina, partendo dal progetto iniziale fino all’ultimo tocco della colorazione. Al termine della spiegazione i partecipanti al laboratorio potranno cimentarsi, con gesso e colori, nella realizzazione di una statuina.

Leggi tutto...

Compagnia Invicta, nuova commedia all'Alfieri

Agenzia matrimonialeDomani sera (17 febbraio) alle 21 al teatro Alfieri di Castelnuovo Garfagnana andrà in scena, in anteprima assoluta, la nuova pièce della compagnia Invicta. Si intitola Agenzia matrimoniale ed è una commedia scritta da Stefano Palmucci, riadattata al parlato lucchese dal regista della compagnia Cataldo Fambrini. 

Leggi tutto...

Borgo in movimento: "Possibile eternit fuori dal magazzino di Borgo a Mozzano"

magazzinoborgoAllarme eternit fuori dal magazzino comunale di Borgo a Mozzano. A segnalarlo sono i cittadini di Borgo in Movimento: "Un cittadino, che ci ha inviato le foto, si domanda se si tratta di fibrocemento ecologico o altro genere di rifiuto, anche potenzialmente pericoloso, come eternit. Le foto sono state scattate dall'esterno del magazzino comunale di Borgo a Mozzano. Dalle informazioni in nostro possesso, quel materiale è lì da molti anni, ben prima dell'insediamento dell'attuale amministrazione comunale. Tuttavia, poiché nei pressi vi sono abitazioni e poiché il magazzino è frequentato da moltissime persone, ritenendo la salute dei cittadini prioritaria, chiediamo all'amministrazione Andreuccetti di fornire rassicurazioni in merito".

Leggi tutto...

Bagni di Lucca, accordo con Idrolima per la cura del Parco della Pace

parco della paceFirmata dal Comune di Bagni di Lucca la convenzione con la società Idrolimasrl per la manutenzione gratuita del Parco della Pace a Fornoli, che si occuperà del taglio periodico dell’erba, della sostituzione dei giochi e degli arredi deteriorati, della manutenzione di quelli presenti e dell’irrigazione e potatura delle piante.
"La società Idrolima è titolare dell’autorizzazione unica della Provincia per la realizzazione di un impianto idroelettrico sul torrente Lima a Fornoli – spiega il sindaco di Bagni di Lucca Massimo Betti – e questo, a nostro avviso, deve avere una ricaduta positiva anche sul territorio, che, nel caso in questione, si è tradotta nella manutenzione gratuita di un luogo importante per la cittadinanza quale il Parco della Pace di Fornoli. Abbiamo lungamente lavorato a questa convenzione ed è incomprensibile il fatto che in occasione delle autorizzazioni per le altre dighe non sia stato fatto un iter analogo che comporti tangibili ritorni per il territorio".

Leggi tutto...

Unicoop Tirreno, tavolo regionale sulla crisi

unicoop tirreno coop 749121Attivare al più presto un tavolo regionale sulla crisi aziendale di Unicoop Tirreno per preservare i 481 esuberi. Lo chiede una mozione presentata dalla consigliera regionale Ilaria Giovannetti (Pd) e approvata dall’aula. In particolare, come ha spiegato Giovannetti, si impegna la giunta “a mettere in atto ogni misura possibile per ridimensionare gli effetti sociali del piano di esuberi preannunciato da Unicoop Tirreno”. Come è noto, in ballo per la Valle del Serchio c'è la cessione di tre punti vendita.

Leggi tutto...

La dinastia dei Mansi: tutto svelato nell'incontro dell'Unitre

Da sx il Presidente Guglielmo Donati il Marchese Emilio Petrini Mansi lAvv. Prof. Romina BrugioniAll'Unitre di Coreglia Antelminelli si è festeggiato il San Valentino con gli amori di Casa Mansi raccontati dal marchese Emilio Petrini Mansi della Fontanazza specialista e docente di diritto nobiliare, chiave insolita per rileggere la storia di una stirpe millenaria ma che ha suscitato notevole interesse soprattutto nel pubblico femminile. Analizzando l'albero genealogico della gloriosa e nobilissima famiglia Mansi giunta da Magonza nel 962 al seguito di Ottone I si scorrono i nomi di buona parte delle famglie nobili e patrizie lucchesi come Marchiò, Arnolfini, Minutoli Tegrimi, Orsucci, Spada, Garzoni, Burlamacchi, Cenami, Micheli, Totti, Sinibaldi, Carincioni, Trenta, Boccella, Balbani, Bernardini, Nieri, Menocchi, Forteguerra.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter