Menu
RSS

Weekend con la festa dello sport a Bagni di Lucca

sport1 1Saranno due giornate all’insegna dello sport, dell’integrazione, della corretta alimentazione e della sicurezza quelle che attendono presenze numerose sabato (20 maggio) e domenica alla sesta edizione della Festa dello Sport organizzata dal Comune di Bagni di Lucca in collaborazione con la sezione Anmil (Associazione fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro) di Lucca e l’Asd Anmil Sport Italia (Associazione sportiva dilettantistica dell’Anmil a favore delle persone con disabilità) di Lucca, con il patrocinio del Cip (Comitato italiano paralimpico), dell’Aics (Associazione italiana cultura e sport), del Coni (Comitato olimpionico nazionale italiano) e dell’Uisp (Unione italiana sport per tutti).


L’iniziativa, che mira alla promozione dell’accessibilità nel Comune di Bagni di Lucca sul fronte dei trasporti, delle strutture ricettive e degli impianti sportivi e quindi all’abbattimento delle barriere architettoniche in tutti gli installi e relativi accessi, vedrà la città suddivisa in settori all’interno dei quali le piazze diventeranno veri e propri palchi per esibizioni di tutte le discipline sportive e vi saranno diverse aree predisposte per conoscere e provare vari sport al fine di rendere possibile l’avvicinarsi anche a discipline meno conosciute.
Tante le associazioni sportive che intendono prendere parte alla due giorni nelle strade del capoluogo, tra le quali Anmil Sport Italia, che sarà presente con uno stand e presidiato dal presidente Anmil Lucca nonché vicepresidente nazionale e Responsabile territoriale Anmil Sport Italia, Max Mallegni, dal vicepresidente regionale Anmil Toscana, Giorgio Malatesta, dal consigliere Paolo Bonassin e Americo Funai e da diversi altri consiglieri e collaboratori locali.
“Allo stand di Anmil Sport Italia – dichiara Mallegni - personale esperto dell’Anmil che da oltre 70 anni tutela le vittime del lavoro e raccoglie più di 380mila iscritti offrirà consulenza a tutte le persone con disabilità che vorranno avvicinarsi al mondo dello sport e illustrerà agli invalidi del lavoro anche le possibilità che offre loro il regolamento protesico Inail, emanato nel 2012, nel quale è previsto un sostegno mirato e concreto per i titolari di rendita Inail infortunati e tecnopatici, attraverso la fornitura da parte dell’Inail delle attrezzature sportive fino a 2 discipline l’anno”.
Molte le attrazioni per tutte le famiglie e la possibilità di sentirsi in protagonisti dell’attenzione istituzionale anche se si è in condizioni di disabilità.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter