Menu
RSS

Storia di un carabiniere-partigiano: il nuovo libro di Luciani

Agocadonicilibro"Venivano da Isola di Montefiorino, i Cadonici": iniziano così le pagine di Luciano Luciani che raccontano la storia di Agostino Cadonici e della sua famiglia, lungo quasi cento anni di vita del nostro paese. Trasferitisi dalla montagna emiliana nella più fertile Piana lucchese negli anni venti del Novecento, questi italiani del secolo scorso non solo seppero rendere produttivo il proprio angolo di terra, ma presero parte alle drammatiche vicende del loro tempo collocandosi sempre dalla parte della libertà, della democrazia e, soprattutto, del rispetto della legalità.

Sì, perché dei quattro figli maschi di Ferdinando e Liduina, ben tre si fecero carabinieri e con questa divisa addosso attraversarono il tempo più arduo della nostra storia nazionale: la seconda guerra mondiale, l'8 settembre, la Resistenza, la problematica ricostruzione del paese dalle sue macerie materiali e morali. Anni difficili, affrontati sempre con un sentimento forte del dovere da compiere, spirito di solidarietà, devozione alle leggi. Agostino fu fiamma d'argento e partigiano del gruppo S.T.S. (acronimo formato dalle iniziali dei tre paesi in cui era attivo, Sant'Andrea in Caprile, Tofori e San Gennaro) di Ilio Menicucci e, dopo essere sfuggito fortunosamente alla deportazione in Germania, operò durante l'estate del 1944 sulle colline tra Lucca e Pistoia, battendosi con coraggio per cacciare tedeschi e fascisti e costruire un'Italia più giusta: una storia, la sua, di dedizione al dovere e passione di libertà rimasta finora sconosciuta ai più e riportata alla luce dalla pazienza amorevole di Elgi, il figlio, con l'aiuto di Luciano Luciani dell'Istituto storico della Resistenza e dell'età contemporanea in Provincia di Lucca; la ripercorre un libro scritto in collaborazione tra i due, edito per conto del Comune di Capannori e ancora fresco di stampa. Nelle sue pagine, insieme a quello di Agostino, il carabiniere-partigiano, si snoda il racconto delle vicende degli altri componenti della famiglia: i genitori, i fratelli, le sorelle, un nucleo solidale e "naturalmente resistente". Contadini, operai, tutori dell'ordine, uomini e donne, Agostino e gli altri Cadonici, con modestia e tenacia, assieme a tanti, tanti altri italiani, hanno contribuito a scrivere capitoli importanti della nostra storia recente e i loro comportamenti si sono rivelati fondamentali per la crescita civile della Toscana e della più ampia comunità nazionale. È da persone così e dai loro sacrifici che nacquero l'Italia libera, repubblicana e democratica e la nostra Costituzione. La prefazione del libro, che appartiene alla collana Capannori, persone e comunità, è di Paolo Folcarelli. Il libro, che può essere richiesto al Comune di Capannori, sarà presentato il giorno 12 novembre 2017, nel pomeriggio, a Palazzo Bocella (San Gennaro) alla presenza dei rappresentanti istituzionali civili e militari.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter