Menu
RSS

Allerta rossa, presidente Croce Verde Porcari ringrazia volontari

croce verde porcariA seguito dell’allerta rossa che, lo scorso 10 dicembre ha visto impegnati 40 volontari del nucleo della Protezione civile, il presidente della Croce Verde di Porcari ha scritto una lettera aperta a tutti i volontari e collaboratori esterni che durante le ore dell’allerta e nelle ore antecedenti all’attivazione si sono impegnati per garantire assistenza e supporto a tutta la popolazione del comune di Porcari.

Leggi tutto...

Sciopero medici, commissione regionale incontra delegazione sindacati

scaramelliLa commissione sanità del Consiglio, presieduta da Stefano Scaramelli (Pd) si riunirà domani mattina (12 dicembre) nel giorno in cui la sanità pubblica si fermerà per uno sciopero nazionale della dirigenza medica, sanitaria e veterinaria. Nell’occasione, il presidente ha risposto positivamente alla richiesta pervenuta dalle segreterie toscane delle organizzazioni sindacali di categoria, che hanno sollecitato un incontro con la commissione regionale, per “rappresentare le situazioni di grave criticità che interessano il sistema sanitario nazionale e quello regionale”. L’incontro si terrà alle 13 al palazzo del Pegaso, la commissione sospenderà i lavori (l’inizio è fissato alle 10,30) per parlare con la delegazione sindacale e “farsi carico delle aspettative e delle proposte che ci saranno presentate”, scrive Scaramelli. I lavori della commissione riprenderanno nel pomeriggio.

Leggi tutto...

Bindocci (M5S): “Geal garantisca il servizio pubblico”

bindocci2"Gestione dell'acqua, serve un cambio di passo". A chiederlo, per Lucca, è il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, Massimiliano Bindocci, dopo l'audizione del presidente di Geal Giulio Sensi e dell'ad De Caterini in commissione consiliare: "La dichiarazione roboante con cui ha esordito il presidente Sensi per cui "Geal è dei cittadini lucchesi e della qualità dei servizi" meritava la risposta che gli ho dato: "Potevi fare meglio". Si tratta chiaramente di una frase che cerca di nascondere due verità. La prima è che il problema di chi comanda è tutt'altro che risolto. Si tratta di fatto di una convivenza forzata tra Comune e socio privato, e, come emerge dalle lettere del numero 1 di Lucca Holding di fatto comanda il socio privato, e la beffa è che lo fa con i soldi e le quote del Comune. Questa situazione anche se incide sul servizio in modo da non gravare sulla soddisfazione degli utenti nei sondaggi è estremamente grave. La seconda è che i servizi e gli investimenti - come ha detto lo stesso amministratore delegato di Geal - sono ridotti anche in virtù dell'ammortamento che si è ridotto nei tempi per la prossima fine della gestione di Geal in quella regionale di Ait, e che vedrà finire per i lucchesi i vantaggi che oggi il servizio offre grazie alle risorse che Lucca ha".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter