Menu
RSS

Rifiuti, 17 sindaci Pd disertano l'assemblea Ato Costa

Luca MenesiniLo aveva già detto domenica il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro (Leggi qui). Ma la protesta sulla politica dei rifiuti a livello di Ato adesso si gonfia, e nella piena delle polemiche porta dietro anche un pezzo di Partito Democratico.
Quanto è successo oggi (14 novembre) dimostra come il percorso verso il gestore unico a livello di Ato, per cui è ancora da selezionare il socio privato, è ancora irto di difficoltà e di possibili problemi.
Quello che chiedono 17 sindaci Pd riecheggia i concetti già espressi da Del Ghingaro nel suo duro intervento domenicale: far funzionare Reti Ambiente, ovvero la società creata per gestire la raccolta dei rifiuti a livello di Ato Toscana Costa che da due anni è formata da aziende locali di raccolta (Ascit, Sea, Esa, Ersu, Geofor e Rea), prima della gara per individuare il socio privato della società stessa. Questa la richiesta che i 17 primi cittadini del Pd pongono sul tavolo di tutti i sindaci dell’Ato Toscana Costa, e del partito stesso, quindi del segretario regionale Dario Parrini e del suo vice Antonio Mazzeo.

Leggi tutto...

Ve.Ra. Srl, rischiano il posto 7 lavoratori

rifiutiluE’ stato di agitazione contro l’ipotesi di almeno sette licenziamenti, dei 28 lavoratori in forza complessivamente a Ve.Ra. Srl. La procedura appena avviata manda sul piede di guerra i sindacati in particolare Fp Cgil che chiede soluzioni per garantire l’occupazione. Una situazione che secondo Michele Massari di Fp Cgil è “il frutto – osserva - della indeterminatezza da parte degli enti locali e soprattutto della mancata attuazione degli accordi da parte della Regione Toscana. In particolare, ricordiamo come il piano straordinario dell'Ato Toscana Costa, del luglio 2015, prevedeva per il 2016, in carico all'impianto di Pioppogatto un totale annuo di 131.344 tonnellate di rifiuti, di cui 90.409 tonnellate dalla provincia di Lucca e 40.935 dalla provincia di Pisa. Tale tabella, compatibile con gli impegni sottoscritti in Prefettura nell'accordo di stabilizzazione del personale (ex Veolia) il 9 settembre 2014 e con il contratto di servizio tra Cav e Vera il 9 luglio 2012, ha subito purtroppo una significativa modifica con la determina dirigenziale 14 del 8 luglio 2016, dove si riducono le quantità di rifiuti destinati all'impianto di Ver.A srl a 88.500 tonnellate, destinando 30.500 tonnellate all’impianto Tmb di Peccioli, proposto poi dalla Regione Toscana, ad ottobre 2016, per l'inserimento nel piano di gestione dei rifiuti all'interno di Ato costa”.

Leggi tutto...

Annullamento della gara di Ato Toscana Costa per il gestore unico, la preoccupazione di Camaiore

rifiutiIl mutato quadro normativo, con l’entrata in vigore del decreto legislativo 50/2016 (nuovo codice dei contratti pubblici) e decreto legislativo 175/2016, ha costretto l‘Ato Toscana Costa, come appreso qualche giorno fa, a procedere all’annullamento della gara in corso, bandita nel 2011, per l’individuazione di un gestore unico per la raccolta e smaltimento rifiuti negli oltre 100 comuni delle 4 province della costa. Per i comuni della Versilia, alle prese con la definizione dei vecchi contenziosi legati alla gestione integrata dei rifiuti (Pioppogatto e Falascaia), la definizione celere della procedura è diventata a questo punto di fondamentale importanza.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter