Menu
RSS

Concerto Stones, Legambiente: "Nessuna risposta alle richieste di chiarezza su autorizzazioni e sicurezza"

cantiere17090110Legambiente Lucca torna a chiedere lumi sulle misure di sicurezza in vista del concerto dei Rolling Stones del prossimo 23 di settembre. E lo fa ricollegandosi alla richiesta fatta in consiglio comunale dal portavoce del Movimento Cinque Stelle, Massimiliano Bindocci: "Alle criticità legate all'evento - dice l'associazione ambientalista - in rapporto alla sua organizzazione ed alle implicazioni relative alla sicurezza dello stesso ed ai disagi apportati alla cittadinanza, non è stata data una risposta esauriente, meritevole di essere esposta anche in consiglio comunale (come richiesto da Bindocci), a partire dalle necessarie autorizzazioni dei vari organi territoriali interessati. L'accesso agli atti relativo non risulta essere stato esaudito, considerando il fatto che non è stato reso pubblico dallo stesso Bindocci, dopo che egli aveva coinvolto l'intera opinione pubblica cittadina con il suo intervento. La cittadinanza è ancora in attesa dei necessari chiarimenti".

Leggi tutto...

Sicurezza lavoro, Consiglio chiede commissione speciale

consigliooggiLa morte dei due operai impegnati nell’installazione dei portalumini per la Luminara di Santa Croce, Eugenio Viviani e Antonio Pellegrini, precipitati per il crollo della gru mentre lavoravano sulla facciata di Palazzo Pretorio irrompe nel consiglio comunale di questa sera (12 settembre) a Lucca. Che si apre in loro onore con un minuto di silenzio chiesto dal consigliere di SiAmo Lucca, Samuele Cosentino e accolto dal presidente del Consiglio, Francesco Battistini e da tutti i presenti.

Leggi tutto...

Bindocci: "Sicurezza sul lavoro, serve tolleranza zero"

bindoccidueE' un intervento a metà fra il politico e il sindacalista quello di Massimiliano Bindocci sul doppio incidente mortale di via Vittorio Veneto: "Ora inizierà la solita litania - dice - le proteste le riflessioni, le iniziative di facciata di istituzioni, sindacati, associazioni imprenditoriali. Forse proprio perchè nulla cambi. Ma il vero problema è la mentalità del lavoro che è cambiata, la crisi ed il ricatto occupazionale stanno facendo accettare a tutti i livelli ogni porzione di lavoro purché sia. Abbiamo peggiorato con il job act i diritti e questa ne è una conseguenza. Più disponibilità, più flessibilità,abbiamo reso il licenziamento più facile e quindi reso più difficile che le persone possano protestare per chiedere anche sicurezza, abbiamo tagliato un pò ovunque e quindi alleggerito i controlli e la presenza dello stato e del pubblico nei luoghi di lavoro e poi... succedono queste cose".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter