Menu
RSS

Partiti e civiche centrodestra, prosegue il confronto

urnaCentrodestra, avanti nel segno dell’unità. Questa mattina (11 gennaio) al Grand Hotel Guinigi di Lucca si è svolto un summit fra i rappresentanti dei partiti e alcune liste civiche. Presenti Maurizio Marchetti per Forza Italia, Riccardo Zucconi di Fratelli d’Italia, Stefano Pellati per la Lega Nord, Giovanni Pierami e Roberto Dolce di Per Lucca e i suoi paesi, Nicola Buchignani di Alternativa Civica e Michele Francesconi, pronto a presentare il suo nuovo movimento civico in vista delle amministrative dopo la spaccatura di Agenda per Lucca.

Leggi tutto...

Migranti, Alternativa Civica Lucca: "Basta mendicanti e venditori abusivi"

20160118 123003 resizedAccoglienza migranti, interviene Alternativa Civica Lucca con una nota a firma di Marco Chiari e Nicola Buchignani. "Non siamo mai entrati nel merito della questione dei migranti  - dicono - perché molte discussioni sono state fatte e molte cose sono state dette e scritte. Oggi ci sentiamo in dovere di fare sentire la nostra voce ed il nostro pensiero sulla questione. Non esistono controlli, non esistono sanzioni e non esistono provvedimenti atti a impedire certi atteggiamenti, Domandiamoci una cosa: e se noi ci comportassimo nella stessa maniera a casa loro che ci succederebbe? A loro tutto è concesso e tutto è dovuto, è questo quello che intendiamo con la parola integrazione? La parola sicurezza e decenza per i cittadini viene annullata di fronte alla parola "integrazione”. E’demagogia quello che diciamo?".

Leggi tutto...

Chiari e Buchignani: "Fondazioni Crl e Bml, si faccia chiarezza"

chiaribuchignaniNicola Buchignani e Marco Chiari, rappresentanti del gruppo 'Alternativa Civica', intervengono oggi (10 giugno) con una nota, a proposito degli ultimi scambi dialettici tra la Fondazione Crl e la Fondazione Bml in merito alla cessione delle quote detenute in Bml a favore di Carige. "In questi giorni assistiamo increduli al dibattito - si legge - che sui quotidiani locali viene evidenziato come uno scontro tra le due Fondazioni della nostra città. Molte sono le considerazioni che, leggendo gli articoli, ci siamo posti. Cosa c’è dietro questa diatriba, che finalità si vogliono raggiungere e chi pilota queste manovre e quali sarebbero le ricadute, positive e negative, sul nostro territorio. Il presidente Del Carlo ha parlato chiaro: no alla vendita delle quote ed allora perché Lattanzi vuole procedere come Fondazione Cassa Risparmio alla vendita? Senza l’assenso di Lattanzi la Banca del Monte rimarrebbe per il 40% di proprietà di Lucca e dei lucchesi. Di tutte queste vicende, come viene fatto notare, cosa ancora più preoccupante, nessuno se ne vuole occupare e fa finta di non vedere".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter