Menu
RSS

Lucca per una settimana la capitale della cybersecurity

Critis cappella Guinigi S.FrancescoNel maggio scorso a Roma un blackout di 18 ore ha mandato in tilt banche, trasporti e uffici pubblici, oltre ad alcuni servizi essenziali in tutto il Paese. Pochi giorni fa, giovedì (28 settembre), sono stati gli aeroporti di mezzo mondo a bloccarsi per qualche ora, a causa di un malfunzionamento del programma informatico che gestisce i check-in di scali come Gatwick, Charles de Gaulle e Changi, a Singapore. Cyber security è una delle parole chiave usate dai media per commentare questi ed altri casi di cronaca simili e sotto questo termine si raccolgono i processi e le strategie che proteggono i sistemi, detti anche infrastrutture critiche, che regolano la mobilità, l’erogazione dell’energia elettrica, le reti internet, la gestione degli acquedotti e altri servizi pubblici. Proprio di questo si parlerà a Critis 2017, la 12esima conferenza internazionale sulla sicurezza delle infrastrutture critiche, i cui lavori si svolgono da oggi (9 ottobre) fino a venerdì (13 ottobre) nel complesso di San Francesco.

Leggi tutto...

Comics, indotto da 56 milioni e 447mila visitatori

comicsluccaokPer impatto economico, presenze e biglietti venduti, Lucca Comics & Games si pone come una tra le principali manifestazioni europee dell’intrattenimento. Lo dicono due progetti di ricerca paralleli svolti da Vodafone e dalla Scuola Imt Alti Studi Lucca che permettono alla manifestazione di fornire un alto grado di precisione di informazioni e, quindi, di poter essere meglio valutata da tutti i soggetti interessati – dagli espositori ai clienti, alla pubblica amministrazione, fino alla pubblica opinione. "La ricerca conferma coi numeri l'importanza raggiunta dalla manifestazione a livello internazionale – sottolinea Alessandro Tambellini, sindaco di Lucca – e la preziosa ricaduta economica tanto da porsi come volano del settore turistico e commerciale di un territorio ben oltre quello rappresentato dalla città di Lucca".

Leggi tutto...

Confische agli ebrei durante la guerra, conferenza a Imt

esposizione IMTIl dramma delle comunità ebraiche insediate nella regione dell'Alpe Adria durante la seconda guerra mondiale narrato attraverso la ricostruzione delle requisizioni di cui furono vittime in quegli anni. Questo il tema affrontato dal team internazionale di studiosi provenienti da università e istituzioni culturali di Croazia, Germania, Italia, Slovenia e Austria che si è riunito in questi giorni alla scuola Imt per il seminario internazionale Transfer of cultural objects in the Alpe Adria Region in the 20th Century (TransCultAA). Il workshop, in corso fino al pomeriggio di oggi (19 settembre), si è focalizzato in particolare sull’appropriazione dei beni culturali di proprietà ebraica durante la seconda guerra mondiale nel territorio che comprende Slovenia, Carinzia, Stiria, Friuli Venezia Giulia e Croazia. Un capitale simbolico, oltre che materiale, fatto di quadri, opere d’arte, collezioni di libri, ma anche di oggetti di uso comune di cui è importante ricostruire le vicende per comprendere la storia e i cambiamenti più profondi della società europea.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter