Menu
RSS

Mallegni (FI): "Reddito di inclusione, 22mila famiglie escluse in Toscana"

Foto Massimo Mallegni Official"Almeno 22mila famiglie escluse dal reddito di inclusione in Toscana. Più del 40 per cento. Sono insufficienti le risorse messe sul piatto dallo Stato, attraverso la novità del Rei, per assicurare alle 53mila famiglie toscane, 110mila individui, considerate in povertà assoluta, il sussidio universale nazionale". Lo ha detto Massimo Mallegni, vicecoordinatore vicario di Forza Italia in Toscana e responsabile dei movimenti civici a livello nazionale sulla base dell’ultimo rapporto sulla povertà realizzato dall’osservatorio sociale della Regione Toscana.

Leggi tutto...

Barni: "Conservatori devono passare allo Stato per favorire i giovani talenti"

liceomusicale"Gli istituti superiori di studi musicali finanziati dai Comuni, previsti per legge dal 1999, sono ormai 'maggiorenni' e proprio come dei giovani diciottenni sono pronti ad emanciparsi e iniziare il proprio cammino, in questo caso passando allo Stato sulla base di quanto previsto proprio dalla stessa legge che li ha istituiti". A dirlo la vicepresidente e assessore regionale alla cultura Monica Barni, ricordando che in Toscana esistono tre istituti musicali superiori a Lucca, Siena e Livorno e che tutti hanno avviato una progettualità comune con il Conservatorio statale di Firenze.

Leggi tutto...

Emergenza migranti: parte da Querceta il ciclo di incontri voluti dal Comune di Seravezza

riccardo tarabella 796x530Conoscere la realtà delle migrazioni e il loro impatto sul territorio, condividere una politica di accoglienza, raccogliere suggerimenti, offrire risposte. Sono i temi che l’amministrazione comunale intende approfondire con i cittadini, le forze politiche e le associazioni attive sul territorio con una serie di incontri pubblici. Obiettivo: esaminare e discutere assieme i molti e nuovi aspetti dell’accoglienza ai migranti. Accoglienza come risposta a un problema di portata planetaria che negli ultimi anni ha investito l’Europa, e in particolare l’Italia, con un profondo impatto sull’equilibrio sociale e sulla vita quotidiana delle persone. "Fenomeni che già subiamo e che rischiamo di subire ancor più se non troviamo una formula, condivisa fra autorità e cittadini, che ci permetta di governarli - spiega il sindaco Riccardo Tarabella - I fatti recenti del nostro Comune ci hanno insegnato che se non programmiamo veniamo scavalcati, a volte anche con una certa prepotenza da parte degli organi superiori dello Stato. Questo non vogliamo che accada. Vogliamo invece che il Comune, la rete sociale, i singoli cittadini della nostra comunità siano consapevoli e pronti a fare accoglienza nel modo dovuto".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter