Menu
RSS

Gestione dei beni comuni, scintille in commissione

IMG 3048Gestione dei beni comuni, scintille in commissione sul regolamento e la prima convenzione firmata, quella di Santa Maria a Colle.
A parlare dell’argomento, nella sala biblioteca di Palazzo Santini, si sono riunite questa sera (13 novembre) le commissione congiunte regolamento e partecipazione, guidata da Rita Nelli (Pd) e la commissione tempo libero e sport della presidente Maria Teresa Leone (Lucca Civica). Una commissione, quella di stasera, richiesta dagli esponenti dell’opposizione (Testaferrata per Forza Italia, Borselli per Lucca in Movimenti e Minniti per la Lega Nord) per chiarire i passaggi che hanno portato all’affidamento delle chiavi della ex scuola di Santa Maria a Colle all’ex consigliera comunale del Pd, Enrica Picchi e a Renza Borselli.

Leggi tutto...

Marconi (Lega Nord Altopascio): "Un fondo per le vittime di criminalità accusate di eccesso di legittima difesa"

marconifagniUn fondo per le vittime di criminalità accusate di eccesso di legittima difesa. E' la proposta dell'esponente della Lega Nord di Altopascio, Simone Marconi: "Ho presentato - dice il consigliere comunale - al protocollo ed è stato messo all’ordine del giorno del consiglio comunale di giovedì 15 giugno alle ore 18 una Mozione con la quale chiedo di istituire un fondo per un sostegno concreto alle vittime della criminalità, accusate di eccesso di legittima difesa".

Leggi tutto...

Strage, i pm chiedono 16 anni per Moretti e 15 per Elia

  • Pubblicato in Cronaca

processo strage 0L'accusa tira le somme e davanti ai familiari delle 32 vittime del treno "bomba" pronuncia le richieste. Dopo un rinvio di 24 ore sono arrivate le prime richieste di condanna dei pm di Lucca al processo sulla strage di Viareggio: La condanna più pesante è stata richiesta per l'ex ad di Fs ora amministratore delegato di Leonardo Finmeccanica. I pm hanno chiesto, infatti, 16 anni a Mauro Moretti, imputato per incendio colposo, omicidio e lesioni plurime colpose, disastro ferroviario. Chiesti, invece, 15 anni per l'ex ad di Rfi, Michele Mario Elia; 9 anni per i dirigenti Salvatore Andronico e Mario Castaldo (Trenitalia Cargo), Giovanni Costa e Giorgio Di Marco (Rfi); 5 anni per Calogero Di Venuta (Rfi Firenze). Chiesta invece l'assoluzione per Andreas Barth dell'officina Jugenthal Waggon di Hannover e Andreas Carlsson responsabile di stabilimento Jugenthal Waggon Hannover.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter