Menu
RSS

Provincia, scontro su nomine: salta numero legale

Luigi Troiso 1Subito in fibrillazione il neoeletto consiglio provinciale di Lucca, oggi impegnato nella seconda seduta dopo il voto. Il tema del contendere, che ha portato poi alla mancanza del numero legale e al rinvio della seduta al prossimo mercoledì, l’elezione delle commissioni elettorali circondariali. A sollevare il problema il consigliere della lista Provincia civica e progressista, Luigi Troiso, consigliere comunale a Viareggio: “Ho ben presente – dice Luigi Troiso – di essere l’unico rappresentante della lista, ma so altrettanto bene che nel caso di questo tipo di nomine si segue il criterio proporzionali, quindi ritenevo che su 24 nominivativi sarebbe stato per noi possibile indicare almeno tre persone nelle commissioni. Quando ho presentato questa richiesta mi sono però sentito letteralmente sbattere la porta in faccia dal Pd, che ha rivendicato il suo peso numerico in Consiglio”. Ecco allora che al momento del Consiglio Troiso ha voluto rimarcare la sua posizione: “Nonostante la mia esperienza in due consiliature, prima con il sindaco Betti, quindi con il sindaco Del Ghingaro – dice Troiso - non mi sono mai trovato a sentirmi tanto in imbarazzo. Sono abituato a discutere e a lavorare sulle competenze e se mi avessero convinto della validità delle proposte non avrei avuto nessun problema a votare i nomi e a ritirare quelli presentati da noi. E invece al momento del voto mi sono trovato un elenco di nomi soltanto del Pd. Siccome di democratico, però, in questo metodo c’era poco ho deciso di non partecipare al voto e l’opposizione, in solidarietà con la mia scelta, ha abbandonato l’aula facendo mancare il numero legale”.

Leggi tutto...

Sì Toscana a Sinistra accusa il Pd: "Fatto mancare numero legale per la discussione su Aeroporti"

tommasofattori 001Niente numero legale per la discussione sul piano di esternalizazione di Toscana Aeroporti. E Sì - Toscana a Sinistra accusa il Pd: "Noi - affermano i consiglieri regionali Tommaso Fattori e Paolo Sarti - pur essendo all’opposizione, responsabilmente eravamo disponibili a garantire il numero legale, certo non per far approvare questo pessimo atto sulle Grandi opere inutili, ma per garantire i diritti dei lavoratori degli aeroporti. Ma c’è stato persino impedito di prendere la parola e proporre la ripresa dei lavori in aula. E’ stata una seduta improntata all’autoritarismo, nella quale pure l’importantissimo tema dei disabili è stato trattato senza alcuna possibilità di reale confronto”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter