Menu
RSS

A Nocchi l'elezione del garante dell'assemblea di zona 5

asszonaMartedì (23 gennaio) alle 21,30 all'oratorio di Nocchi è convocata l’assemblea di zona 5 (Nocchi, Pontemazzori e Torcigliano) per il rinnovo tramite l'elezione del garante. Per votare è sufficiente aver compiuto il sedicesimo anno di età, essere residente nella zona di competenza e registrarsi per le operazioni di voto prima che l’ultima votante abbia esercitato il proprio diritto. Le assemblee di zona sono lo strumento privilegiato della partecipazione territoriale e rappresentano il luogo dell'ascolto e dell'interlocuzione fra cittadini, categorie e amministrazione. Ai garanti è assegnato il compito di coordinare i lavori dell'assemblea in termini di organizzazione, proposta e relazione fra gli attori. Questa figura rimane in carica per l’intero mandato amministrativo e non può essere nominato per più di due mandati consecutivi.

Leggi tutto...

Consorzio bonifica, approvato il documento previsionale

ridolfiBen 93 agricoltori, affidatari dei lavori di manutenzione dei corsi d’acqua. Quaranta associazioni convenzionate, che su tutto il comprensorio hanno “adottato” più di cento rii. E cinquanta classi delle scuole medie, che nei primi mesi dell’anno che sta per iniziare saranno protagoniste del progetto di educazione ambientale, organizzato dall’ente consortile.
Sono i numeri del bilancio preventivo “partecipato” per il 2018, che l’assemblea consortile ha approvato nella sua ultima seduta.

Leggi tutto...

Piani attuativi delle cave, avanti iter di partecipazione a Seravezza

cavemarmoProsegue il percorso di coinvolgimento della comunità locale - avviato dalla garante dell’informazione e della partecipazione - per la costruzione dei piani attuativi dei bacini estrattivi presentati dalla società Henraux per le cave del Monte Altissimo inserite nelle schede 10 e 12 allegate al piano di indirizzo territoriale con valore di piano paesaggistico regionale. Già da tempo sono disponibili sul sito ufficiale del Comune nell’apposita sezione i verbali dei due incontri svolti tra ottobre e novembre con i rappresentanti delle associazioni ambientaliste, del territorio, sindacali e di categoria.
Come noto i Piani di Bacino sono lo strumento attuativo - nello specifico di iniziativa privata - attraverso il quale Comune, Regione e Ministero dei beni culturali garantiscono la tutela, la valorizzazione, e l’utilizzo dei materiali di cava, in una prospettiva di sviluppo sostenibile e di sostegno alle popolazioni locali.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter