Menu
RSS

Politiche abitative, in consiglio regionale la proposta alternativa del Movimento Cinque Stelle

quartiniIl Movimento 5 Stelle presenta in consiglio regionale una proposta sulle politiche abitative alternativa al Partito Democratico. “Per l’ennesima volta - dice Andrea Quartini, consigliere regionale M5S primo firmatario dell’atto - chi crea i problemi si dimostra incapace di risolverli. Il Pd punta su alienazioni e riduzione degli organismi di governo, ma qui serve un approccio nuovo fondato su basi scientifiche. La governance non si può improvvisare e calare dall’alto come fa il Pd, ma deve nascere da un tavolo tecnico con tutti gli attori coinvolti sulle politiche per la casa: Comuni, società di gestione, università, Osservatorio politiche abitative, associazioni inquilini. Appurate le necessità si procede ad una valutazione delle azioni risolutive, altrimenti rivedere la governance è uno specchietto per le allodole. Qui mancano alloggi e risorse, giusto quei problemi che il Pd omette di affrontare in modo serio. La Regione ci ascolti e preveda almeno 17 milioni l’anno per dieci anni sulle politiche abitative come restituzione del maltolto nel 2012 per sopperire al buco Tpl”.

Leggi tutto...

Affitti e sgravi per il commercio, Casapound: "Serve tavolo tecnico"

fabiobarsanticasapoundSui problemi del commercio interviene anche Fabio Barsanti, candidato sindaco di CasaPound, che propone con urgenza un tavolo tecnico coinvolgendo le parti, una politica di sgravi fiscali e di maggiore accessibilità al centro storico intervenendo sui mezzi pubblici.
"Che il commercio a Lucca stia vivendo un periodo buio lo dicono sia i numeri - afferma Barsanti - sia il cambiamento del centro storico visibile a tutti. Inutile girarci intorno: il caro-affitti è una delle cause principali, e lo dobbiamo ad una minoranza di egoisti privilegiati che si spartisce mezza Lucca dentro le mura, senza curarsi del bene comune. Ciò che propongo è un tavolo tecnico convocato dall'amministrazione comunale e aperto alle associazioni di categoria: Confcommercio, Confesercenti e i rappresentanti dei proprietari immobiliari commerciali, sia per monitorare nei dettagli il caro-affitti, sia per studiare strumenti di intervento specifici, come una politica di sgravi se non addirittura un calmiere degli affitti". 

Leggi tutto...

Idea Camaiore: pista ciclabile e pedonale sulla via Italica

deldottoUna pista ciclabile e pedonale lungo la via Italica. Questa la proposta che l’amministrazione di Camaiore sta valutando per tentare di risolvere in modo definitivo il problema della sicurezza stradale sull’importante arteria di traffico che collega il capoluogo a Capezzano Pianore e a Lido. “Vogliamo aprire un tavolo tecnico - sono le parole del sindaco Del Dotto - per approfondire la fattibilità dell’intervento e per capire se è possibile realizzare una ciclabile sull’Italica: in concomitanza con il lavoro in corso che porterà all'adozione del piano strutturale nuovo, la concertazione con gli altri enti e con i tecnici potrebbe darci una risposta immediata, che abbiamo già iniziato a formare in tempi non sospetti, con i lavori in partenza a settembre intorno a via Masini. Il dibattito che si è aperto in questi giorni, dopo il drammatico incidente di domenica scorsa, ci impone come amministratori di andare oltre all’emozione del momento e di continuare a progettare, come abbiamo fatto in questi quattro anni, per rivoluzionare la mobilità della via Italica e delle arterie stradali del Comune. Illuminazione, segnaletica e autovelox - questi ultimi solo fuori dai centri abitati, a causa della direttiva Maroni del 2011 - sono contromisure che sicuramente aiutano; ma dobbiamo essere consapevoli che queste misure non risolvono in modo strutturale la problematica principale dell’Italica ovvero l’alta velocità. L’unica soluzione realistica è quella di creare un contesto urbanizzato in termini di sicurezza che spinga i mezzi a rallentare, nel solco delle scelte che già abbiamo fatto sulla Sr439 Sarzanese e che sto caldeggiando presso l’Anas e il Ministero per la Ss1 Aurelia".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Diritto per tutti

Newsletter