Menu
RSS

Vaccini, Minniti (Lega Nord): "Sì alla libera scelta"

Giovanni MinnitiProsegue la polemica legata agli obblighi vaccinali per gli studenti. Una pratica che, da normative ed accordi, dovrebbe trovare piena applicazione entro marzo 2018 e che prevede l'esclusione degli studenti dalle scuole in caso di mancato assolvimento, ma che è avversata da molti genitori che lamentano violazioni nel diritto alla privacy e rivendicano la libertà di scelta senza discriminazioni. A fianco dei genitori si schiera anche il capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale Giovanni Minniti che chiede alla giunta Tambellini di non fare "battaglie ideologiche" sulla questione.

"Sugli obblighi vaccinali - dice Minniti in una nota - la posizione della Lega Nord è chiara: no alle battaglie ideologiche sulla pelle dei bambini e si alla scelta libera e consapevole da parte dei genitori". "Sono dell’opinione - prosegue Minniti - che quando la politica ricorre ad obblighi e sanzioni decreta il proprio fallimento, ancor di più in una materia come quella vaccinale in cui è necessario garantire ai genitori la libertà, considerato che anche autorevoli scienziati, tra cui il premio Nobel Luc Montagnier, non concordano sulla effettiva utilità di alcuni vaccini".
"Giustificate - afferma ancora il capogruppo della Lega - sono anche le preoccupazioni dei genitori sulle conseguenze che un eccessivo bombardamento di vaccini può provocare sull’organismo dei bambini non ancora completamente sviluppato. Sproporzionata e fuori da ogni logica è la minacciata esclusione dei bambini dalle scuole. Anche il Comune di Lucca sta contribuendo al caos in quanto ai genitori dei bimbi che frequentano asili nido è stato chiesto di produrre entro 10 giorni una serie di documenti pena l’esclusione dai nidi comunali".
"Nelle commissioni competenti ed in consiglio comunale - conclude Minniti - daremo battaglia per rassicurare i genitori, fare chiarezza sulle disposizioni contrastanti di circolari dei ministeri dell'istruzione e della salute, accordi con gli enti locali e, soprattutto, per impedire che il diritto all’istruzione dei bambini lucchesi sia sacrificato in nome dell’ottusa ideologia".

Ultima modifica ilGiovedì, 07 Dicembre 2017 17:06

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter