Menu
RSS

Asl: bimba ferita, visita otorino non era urgente

  • Pubblicato in Cronaca

ospedalesanlucaprontosoccorsoNon era necessario chiamare d'urgenza l'otorino per il caso della bambina di 11 che sabato scorso si è ferita cadendo accidentalmente mentre giocava a Nozzano. I genitori si erano lamentati perché la piccola era stata dimessa dal pronto soccorso del San Luca senza la visita dell'otorino (Leggi), ma oggi l'Al chiarisce la situazione e spiega che la piccola è stata sottoposta a tutti gli accertamenti necessari.
"La perdita di sangue dal naso era già cessata all'arrivo in ospedale - riferisce la Asl -. Nello stesso arco temporale erano presenti molte persone, tra cui altri bambini, con la stessa priorità e la piccola paziente è stata presa in carico dal medico del pronto soccorso alle 19,21. Alle 19,23 è stata richiesta una Tac maxillo facciale, che è stata eseguita alle 19,50 ed ha evidenziato una frattura composta delle ossa nasali".

Leggi tutto...

L'Asl celebra in piazza la giornata della donazione

ospedale mediciDomenica (28 maggio) si celebra la giornata nazionale su donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule 2017, finalizzata a favorire la conoscenza e la sensibilizzazione della popolazione riguardo ad un percorso assistenziale che consente ogni anno di salvare la vita di centinaia di persone gravemente malate. Grazie alla generosa scelta compiuta da molti cittadini, infatti, l'azienda Usl Toscana nord ovest contribuisce in maniera significativa alle donazioni di organi per i pazienti in lista di attesa in Toscana ed in Italia: nel primo trimestre del 2017 sono stati 11 i pazienti deceduti nelle rianimazioni dell’azienda che sono stati donatori di organi, tre in più rispetto allo stesso periodo del 2016.

Leggi tutto...

Cisl: Asl ha fallito su pronto soccorso, basta annunci

ospedalelucLa nuova riorganizzazione del pronto soccorso annunciata dall'assessore regionale alla sanità Stefania Saccardi nella sua visita al San Luca non convince i sindacati. In particolare non convince Luciano Cotrozzi di Cisl Fp che boccia l'idea di ricavare altri 10 posti letto a "spese" della medicina d'urgenza. Secondo Cotrozzi, infatti, già il primo intervento sul pronto soccorso non ha risolto i problemi. "Da molto tempo Cisl Fp di Lucca - ricorda denuncia il grave problema delle liste di attesa e la scarsità di posti letto: solo ora, in questo particolare momento, viene fatta promessa di 14 posti letto al Campo di Marte per le cure intermedie. Altri 10 letti verranno attivati al S. Luca grazie ad una ulteriore riorganizzazione del pronto soccorso. Cisl Fp è a chiedersi se la direzione aziendale si è resa conto del fallimento della prima riorganizzazione del pronto soccorso, che, al di là di messaggi mirati sulla positività di detta riorganizzazione, ha portato Lucca a perdere una struttura come la medicina d’urgenza e , comunque, a cronicizzare le problematiche presenti ante riorganizzazione".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter