Menu
RSS

Morto storico dipendente del Consorzio di bonifica

  • Pubblicato in Cronaca

michelelencioni1E' lutto al Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la prematura ed improvvisa scomparsa di Michele Lencioni, uno dei suoi storici dipendenti, che con la sua attività ha contribuito attivamente, fin dalla costituzione, allo sviluppo dell’Ente consortile. Capannorese, 62 anni, Lencioni era stato assunto alla fine degli anni novanta, in quello che allora era il Consorzio di Bonifica del Bientina. Da dipendente, ma anche da sindacalista della Cgil, aveva poi seguito da protagonista l’evoluzione dell’Ente, che oggi si occupa della sicurezza idraulica dell’intera Toscana settentrionale. 

Leggi tutto...

Consorzio di bonifica, la minoranza: "Vanno valorizzate le professionalità interne"

consorziobConsorzio di bonifica, dopo la rinuncia all'incarico da parte della dottoressa Marini torna a esprimersi la minoranza che proprio quella nomina aveva contestato.
"Ai rappresentanti del gruppo di minoranza in assemblea - si legge in una nota di Fortunato Angelini, Pietro Casali e Rolando Guidi - interessa prioritariamente che i lavori vengano fatti, che la manutenzione venga eseguita nei tempi giusti. Interessa inoltre valorizzare le professionalità del consorzio e che vengano rispettate le procedure e i contratti di lavoro. Abbiamo presentato ricorso come previsto dalla normativa vigente, attendiamo che l'organo che ha emanato i provvedimenti si pronunci. Teniamo a precisare di non essere mai entrati nel merito delle competenze e delle capacità della dottoressa Marini, abbiamo sollevato critiche e perplessità sulle procedure amministrative ed economiche attivate".

Leggi tutto...

Consorzio di bonifica, Marini rinuncia all'incarico di coordinamento per i nuovi progetti. Ridolfi all'attacco

bonifica lavoroVa all’attacco, il presidente del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord Ismaele Ridolfi, rispondendo sulla questione dell’incarico proposto alla dottoressa Daniela Marini, per il coordinamento degli 89 progetti, per un investimento totale da 18milioni di euro, che l’ente consortile sta realizzando, grazie ai finanziamenti ricercati ed ottenuti sulla linea dei finanziamenti europei del Piano di sviluppo rurale. Incarico a cui, annuncia Ridolfi, la dottoressa Marini ha rinunciato “proprio a causa, e lo dico con rammarico – spiega il presidente – del clima becero e scomposto, che è stato innescato ad arte sulla vicenda”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter