Menu
RSS

Garzella: "Difendo Lucca da chi la svende a Firenze"

garzellastellaMatteo Garzella all'attacco anche del segretario regionale del Pd, Dario Parrini dopo l'arrivo in città per spiegare i motivi della ricandidatura di Tambellini.
“È molto peggio di quello che avevamo capito - commenta Garzella - la svendita di Lucca a Firenze fatta da Tambellini in cambio del sostegno del Pd regionale è totale e senza condizioni. Parrini è ovviamente venuto a Lucca ieri a prendere possesso della nuova colonia regalata a Firenze dal sindaco uscente in cambio della ricandidatura alla poltrona alla quale è incollato. Neanche nei peggiori incubi della nostra storia Lucca è stata così umiliata da Firenze. Il segretario del Pd ieri ha certificato che Firenze deciderà direttamente il programma elettorale di Tambellini, le liste elettorali dei candidati consiglieri e le alleanze della coalizione. Se sommiamo a queste proprietà sulla città dichiarate ieri dal segretario regionale del Pd le poltrone della giunta e delle municipalizzate dettate al sindaco come condizione del patto scellerato già nelle scorse settimane e accettate supinamente da Tambellini inchinandosi con devozione, abbiamo chiara la gravità della situazione in cui ha messo la città un politico che è talmente nemico dei lucchesi da averli svenduti ai fiorentini”.

Leggi tutto...

Garzella: “Lucca svenduta a Firenze per le poltrone”

garzellafirmLucca svenduta a Firenze. E' questa la posizione del presidente del consiglio comunale e candidato sindaco Matteo Garzella: “Altro che soluzione unitaria e forte - dice commentando la scelta di candidare ufficialmente Alessandro Tambellini da parte del Partito Democratico - Il finale del film con il quale da Firenze con il telecomando vengono commissariati il sindaco e la città intera trasforma una vicenda grottesca e tristissima in un film dell'orrore. Io quando ho raccontato questo finale più di due mesi fa ero l’unico a parlarne, nessuno neanche lontanamente sospettava che fosse in corso l'inciucio tra il sindaco uscente e la classe dirigente Pd a trazione garfagnina. Oggi abbiamo esattamente la fotografia di quell'inciucio ma il modo in cui ci si è arrivati è devastante per chi vota Pd a Lucca, per il centrosinistra, per il comune e soprattutto per la città, tutti umiliati da una trattativa fatta nei palazzi e nei salotti dei vecchi poteri, ormai palesemente decaduti, e lontanissima dai lucchesi e dai loro problemi”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter