Menu
RSS

E' ufficiale, in Consiglio entra Torrini (SiAmo Lucca)

torriniUfficio elettorale, l’impasse è superato. A entrare in consiglio comunale è l’esponente di SiAmo Lucca, Enrico Torrini. L’analisi delle normative, il calcolo con il metodo D’Hondt della ripartizione dei seggi, ha dato ragione all’interpretazione che voleva che fosse l’esponente della lista in appoggio a Remo Santini a far parte dell’assise di Palazzo Santini, a discapito dell’ex presidente del Consiglio, Matteo Garzella.
Ed è stata proprio la proclamazione degli eletti ad allungare le operazioni post elettorali che si chiuderanno con la conferma di Alessandro Tambellini come sindaco di Lucca, facendo partire tutte le procedure che, nell’arco dei prossimi venti giorni, porteranno alla convocazione del primo consiglio comunale del Tambellini-bis.
Ancora questa mattina Matteo Garzella era convinto di avere diritto al seggio in Consiglio così come gli altri candidati usciti sconfitti dalla consultazione: Remo Santini, Massimiliano Bindocci e Donatella Buonriposi. “La norma – ha detto Garzella – seppure scritta più per giuristi che per semplici cittadini, parla chiaro a mio parere. Anche perché il risultato sarebbe paradossale, vedendo l’elezione di quattro esponenti di SiAmo Lucca e di due di Forza Italia laddove le due liste hanno preso praticamente gli stesso voti. In sostanza l’ingresso di Santini in Consiglio dovrebbe sottrarre un seggio proprio a SiAmo Lucca”. Detto questo, prima che il nodo fosse sciolto il presidente puntava il dito sulla norma: “E’ possibile – si chiede – che in un paese in cui si vota più volte l’anno non sia stato ancora possibile scrivere una norma univoca e facilmente interpretabile che eviti queste discussioni post-elettorali?”.

Leggi tutto...

Dubbio per il Consiglio: Garzella o Torrini

garzellafirmConvalida degli eletti, primo atto ufficiale della commissione elettorale dopo il voto di domenica. E c’è già un dubbio interpretativo. Alla verifica, infatti, di coloro che dovranno entrare in consiglio comunale con il metodo D’Hondt c’è subito un dubbio che riguarda l’opposizione. Secondo le prime analisi della commissione, infatti, ad entrare in consiglio comunale non sarebbe il terzo dei più votati della civica SìAmo Lucca ma uno dei candidati sindaco esclusi dal primo turno elettorale, ovvero Matteo Garzella. Così come aveva affermato, subito dopo il voto del primo turno l’ex presidente del Consiglio e sulla base di una sentenza del Consiglio di Stato, a contare per il calcolo della ripartizione dei seggi sarebbero i voti del complesso delle liste in appoggio al candidato sindaco e non solo, in questo caso, i voti alla lista Lucca, avanti tutta! Garzella, dunque, prenderebbe il posto in Consiglio, rispetto a quanto inizialmente annunciato, di Enrico Torrini di SìAmo Lucca. Ma per la proclamazione ufficiale bisognerà attendere le valutazioni della prefettura. E non sono esclusi, anche in questo caso, ricorsi.

Leggi tutto...

Garzella: "Nessuna indicazione di voto, ma Tambellini è sempre più sotto tutela"

garzellastella"Restando fedele a quanto ho dichiarato sia durante la mia campagna, sia subito dopo il risultato elettorale, non ho fatto alcun apparentamento delle mie liste, nonostante le richieste di una parte e dell'altra che, in maniera pressante e diciamo pure inaspettata viste le mie posizioni, mi chiedevano di schierarmi per questo ballottaggio". Cosi Matteo Garzella chiarisce la sua scelta: "Non ritengo quindi opportuno dare indicazioni di voto, se non quella di invitare gli elettori ad andare alle urne qualunque sia la loro scelta".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter