Menu
RSS

Luce e gas, attivo lo sportello per le conciliazioni

bottone conciliaFare un tentativo di conciliazione prima di rivolgersi al giudice è diventata una tappa necessaria in caso di controversie con gli operatori di energia elettrica e gas. Per agevolare imprese e consumatori, la Camera di commercio di Lucca ha recentemente aderito alla convenzione tra l’autorità per l’energia e il gas e l’Unione italiana delle camere di commercio ed è, quindi, in grado di offrire il servizio di conciliazione obbligatoria anche per questa materia.

Leggi tutto...

Riassetto Gesam, Rsu in commissione. Comune va avanti

commpartecipateE’ arrivata oggi (17 ottobre) in commissione partecipate, la risposta dell’amministrazione al documento che chiedeva chiarimenti sull’assetto Gesam presentato dalla Rsu ai capigruppo nella riunione di venerdì scorso nella sede di via Nottolini (Leggi l'articolo).
Il primo punto affrontato è stato anche il più discusso, quello relativo all’avvicinamento alla gara del gas: “Le strategie di avvicinamento alla gara del gas non sono minimamente contemplate dalla delibera di razionalizzazione in corso di approvazione – dice l’amministrazione – e investono considerazioni più ampie, anche di ambito sovracomunale, per cui non è il caso di considerarle in questa fase. Peraltro, l’impianto normativo dei decreti ministeriali e delle delibere Aeeg, oltre alla clausola sociale del Comune di Lucca (in qualità di stazione appaltante) all’interno del bando per l’Atem 101, assicurano ampia tutela dei diritti e delle esigenze dei lavoratori di Gesam Spa".

Leggi tutto...

Riordino Gesam, lavoratori chiedono garanzie

gesamsedeScissione Gesam e novità nella galassia dell'azienda partecipata, ritorna la fibrillazione fra i lavoratori. Che si sono riuniti in assemblea nella giornata di venerdì (6 ottobre) per discutere sull'operazione di riordino della società prospettata dall'amministrazione comunale di Lucca. L'incontro ha fatto seguito alla riunione tenutasi tra organizzazioni sindacali provinciali di Cgil, Cisl, e Uil, Rsu aziendale e amministrazione comunale di Lucca, rappresentata dal sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini e dall’assessore alle società partecipate Giovanni Lemucchi,
La posizione dei lavoratori di Gesam Spa, Gesam Gas e Luca Spa e Gesam Energia Spa è fortemente critica: "Riteniamo ancora una volta che, nonostante i tentativi di dialogo intrapresi nei mesi estivi dalla nostra Rsu di gruppo con i vertici di Gesam Spa e Lucca Holding Spa, non vi sia stata la necessaria attenzione ai temi sindacali prospettati e, pertanto, il consiglio comunale di Lucca si prepara ad approvare una delibera di indirizzo, mancante di tale attenzione. In particolare, i lavoratori di Gesam Spa, lamentano il fatto che il riordino delle società del gruppo avviene, senza conoscere quale futuro debbano aspettarsi, visto l’imminente sblocco del bando di gara per l’assegnazione del servizio provinciale di distribuzione del gas e vista la cessione della loro sede aziendale di via Nottolini a Lucca Holding Servizi, anch’essa compresa nel progetto di scissione che il consiglio comunale si accinge ad approvare. Inoltre, i dipendenti dei servizi cimiteriali, chiedono che il loro passaggio a Lucca Holding Servizi Srl, sia definito con le rappresentanze sindacali, nel dettaglio di ogni dipendente, prima dell’approvazione della delibera consiliare di indirizzo".
"I Lavoratori di Gesam Luce & Spa - prosegue la nota - lamentano come la vendita delle quote comunali di maggioranza della loro società, prospettata nel progetto di riordino che il Comune si appresta ad avallare, non contenga le necessarie indicazioni sulla permanenza a Lucca dei posti di lavoro, della sede aziendale e dello sportello dedicato ai cittadini. Ritengono che il valore aggiunto di Gesam Gas & Luce, sia proprio il radicamento della società con il territorio, e per questo motivo, chiedono al Comune di Lucca, il necessario riguardo. Anche i dipendenti di Gesam Energia Spa, chiedono che il loro passaggio a Lucca Holding Servizi Srl, sia definito con le rappresentanze sindacali, nel dettaglio di ogni dipendente, prima dell’approvazione della delibera consiliare di indirizzo".
Per tutti questi motivi i lavoratori "chiedono l’apertura immediata di idonei tavoli tecnici, ove siano presenti tutte le parti decisorie così da poter giungere in tempi estremamente brevi, alla definizione, di uno specifico documento (ad oggi mancante) da allegare alla delibera consiliare di indirizzo, ove siano definiti tutti gli aspetti sindacali qui sommariamente indicati. Attendiamo nell’incontro programmato per il giorno 11 ottobre tra Rsu e vertici aziendali di Gesam Spa. Conseguentemente all’esito di tale incontro, i lavoratori stabiliranno come proseguire nella rivendicazione dei loro diritti".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter