Menu
RSS

Giorgi (M5S): "I saggi scelti per il caso Madia? Non proprio esterni a Imt"

laurachiaragiorgiole 640x450Caso Madia, la consigliera comunale del Movimento Cinque Stelle Laura Giorgi torna all'attacco di Imt e mette nel mirino la nomina dei tre saggi che coadiuveranno il direttore Pietro Pietrini nell'esame della tesi di dottorato del ministro. "Di questa commissione - ricorda la Giorgi - fanno parte Francesco Donato Busnelli, professore emerito di diritto civile alla Scuola Sant’Anna di Pisa, Massimo Egidi, professore emerito di economia alla Luiss di Roma, e nientemeno che Giovanni Maria Flick, illustre penalista, nonché presidente emerito della Corte Costituzionale, ex-ministro, e professore emerito anch’egli alla Luiss.  La presenza nel comitato dei saggi del professor Flick è particolarmente significativa poiché esiste il sospetto che la tesi dell’on. Madia rappresenti nientemeno che un plagio, fattispecie sanzionata penalmente. I summenzionati studiosi sono indubbiamente autorevoli e competenti, ma, a nostro avviso, sussistono dei fondati dubbi sul loro essere davvero esterni a Imt, come dichiarato dal direttore. Tutti sono, infatti, professori in una delle istituzioni accademiche facenti parte del consorzio che ha creato la Scuola Imt (Luiss, Politecnico di Milano e Sant’Anna di Pisa)". 

Leggi tutto...

Imt, comitato di saggi esamina la tesi del ministro Madia

pietriniUn comitato di saggi, esterno alla scuola Imt, affiancherà il direttore nel procedimento di analisi del percorso di dottorato del ministro Maria Anna Madia, allieva della Scuola negli anni 2005-2008 e sulla cui tesi e la sua autenticità si è aperto un caso. "La scuola Imt è una casa di acciaio e vetro - ha detto il professor Pietro Pietrini, direttore della Scuola Imt Alti Studi di Lucca - resistente come l'acciaio e trasparente come il vetro". 

Leggi tutto...

Elezioni comunali a Lucca, quante incognite

urnaElezioni amministrative 2017, il quadro si complica. Dopo la "discesa in campo" di Marcello Pera, infatti, il quadro del centrodestra si fa fitto e complicato come quello della compagine avversa dove alla candidatura di Alessandro Tambellini si affianca quella del presidente del consiglio comunale, Matteo Garzella e non è ancora escluso, almeno fino al 16 di gennaio che qualcuno raccolga le firme per chiedere le primarie del Pd. Fra questi non avrebbe ancora sciolto la riserva il consigliere regionale Stefano Baccelli mentre il nome di un altro iscritto al Pd, Andrea Tagliasacchi, resta in ballo ma come candidatura "civica" al di fuori dai partiti, con una strizzatina d'occhio anche ad alcuni movimenti del centrodestra e, forse, anche allo stesso Garzella.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Newsletter