Menu
RSS

Apicoltura, approvate le azioni per migliorare il miele toscano

miele La Regione Toscana, attraverso una specifica delibera di giunta, ha approvato le azioni, relative alla campagna 2017-18, tese a migliorare la produzione e la commercializzazione del miele toscano nell'ambito del triennio 2017-19. Secondo l'ultimo censimento, relativo all'anno 2016, in Toscana vi sono oltre 92mila alveari, che producono diversi tipi di miele secondo l'origine floreale. La produzione regionale è riconosciuta come estremamente variegata e di qualità.

Leggi tutto...

Wwf scrive a Rossi: "Fauna in ginocchio per siccità, dica stop alla caccia"

incendii“L’esclusione di qualsiasi ipotesi di apertura anticipata della caccia a qualsiasi specie; il divieto di attività venatoria per tutto il mese di settembre per consentire agli habitat e alla fauna di recuperare condizioni fisiologiche soddisfacenti; una verifica dopo il mese di settembre per valutare la situazione; un’azione capillare di contrasto al bracconaggio”. Questo quanto chiede il Wwf in una lettera inviata anche al presidente delle Regione Toscana Enrico Rossi, al ministro dell'ambiente e agli altri governatori per chiedere una limitazione dell’attività venatoria nella stagione 2017-2018.

Leggi tutto...

Regione, approvato il nuovo piano di promozione economica e turistica

manifatturaSaranno quasi 4,7 i milioni di euro che la Regione metterà a disposizione, nel 2018, per la realizzazione di azioni ed attività di promozione dei settori agroalimentare, manifatturiero, turistico e attrazione degli investimenti. Il piano di promozione economica e turistica 2018, dopo il parere favorevole della commissione Sviluppo economico, è stato approvato dalla giunta regionale. Gli obiettivi strategici per il 2018, indicati nel Piano, sono il consolidamento della reputazione della Toscana, in particolare attraverso interventi diretti a garantire un miglior posizionamento, una maggior presenza sui mercati internazionali con azioni tese alla penetrazione commerciale dell'offerta toscana attraverso l'attivazione di percorsi di internazionalizzazione in uscita (export) e in entrata (flussi di turisti e investimenti esteri) e il rafforzamento della competitività delle filiere e dei territori come strumento di sviluppo economico, con particolare attenzione ai processi di innovazione e all'impatto delle tecnologie.

Leggi tutto...

Attività fisica adattata, nascono anche i gruppi di cammino

camminareL'Attività fisica adattata si arricchisce in Toscana di una nuova esperienza: i gruppi di cammino, che alla funzione di aggregazione e riappropriazione sociale degli spazi urbani uniscono una dimostrata efficacia in termini di salute. Insomma, camminare in gruppo per socializzare, muoversi più agevolmente in città e anche migliorare le proprie condizioni di salute.
Afa è l'acronimo di Attività fisica adattata, che la Regione conduce da oltre dieci anni, rivolta in particolare agli anziani, per promuovere un invecchiamento sano e attivo e ridurre i fattori di rischio. Dopo dieci anni, era opportuno rivedere, perfezionare e potenziare il modello, introducendo elementi di novità e alcune sperimentazioni, come appunto i gruppi di cammino. Lo ha fatto con una delibera portata in giunta dall'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi e approvata nel corso della seduta di lunedì scorso Sviluppo di azioni a sostegno dell'invecchiamento attivo della popolazione toscana: aggiornamento indirizzi organizzativi per l'Attività fisica adattata (Afa) e indirizzi per l'adozione di iniziative a supporto dell'attività fisica nella comunità.

Leggi tutto...

Piano di tutela delle acque, ancora aperto il processo partecipativo

acquarubinettoE' ancora aperto il processo partecipativo, che coinvolge forze sociali e istituzionali, per l'aggiornamento del piano di tutela delle acque della Toscana per il 2017. Il garante della partecipazione della Regione Toscana ha deciso di prorogare, da ieri (7 agosto) al 7 novembre prossimo, il termine per la presentazione dei contributi e del questionario consultivo da parte dei cittadini toscani.

Leggi tutto...

Nuove regole per il demanio idrico: sconti per i piccoli concessionari

lagodiportaSul demanio idrico, quello che interessa fiumi, laghi e le aree immediatamente attorno, si cambia ancora. Cambiano regole e canoni per l'utilizzo e l'occupazione, che per molti piccoli concessionari si faranno più lievi. Le novità che hanno ricevuto il via libera della giunta regionale sono il frutto di lavoro serrato condotto in otto mesi, con ispezioni, approfondimenti, lo sguardo volto anche oltre i confini regionali e confronti sul campo, per capire anzitutto le esigenze e superare le criticità del vecchio regolamento. Caso per caso, territorio per territorio: con l'obiettivo di una maggiore equità ma senza cedere sul fronte di una necessaria omogeneità, che quando canoni e regolamenti fino al 2015 dipendevano dalle Province non c'era.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter