Menu
RSS

Cooperative di comunità per le aree marginali, accordo con la Regione

DSC 3295.JPGFino alla fine del 2014 erano appena ventiquattro le cooperative di comunità attive in tutta Italia. Si tratta dunque di un fenomeno abbastanza recente. In Toscana sono un paio: la più famosa è quella del teatro povero di Monticchiello. Sull'Appenino Tosco Emiliano, nel comune di Succiso sul versante di Reggio Emilia, c'è invece la cooperativa della Valle dei Cavalieri: bar, agriturismo, bottega di alimentari e produzione di formaggio. Ma al di là dei numeri lo strumento è importante per contrastare lo spopolamento di territori montani e marginali, per mettere insieme e ridare slancio ad attività economiche che da sole non hanno più la forza di andare avanti oppure per difendere e custodire paesaggio e ambiente. Le cooperative di comunità con la loro offerta di beni e servizi svolgono infatti spesso un'azione essenziale nei confronti di chi in quei territori ha scelto di rimanere o ha deciso di trasferirsi.

Leggi tutto...

M5S propone reddito di cittadinanza in Toscana

soldiok“Disposizioni regionali sul reddito di cittadinanza”, questa la proposta di legge dei consiglieri Andrea Quartini e Giacomo Giannarelli, del Movimento 5 Stelle, che è stata illustrata oggi (21 marzo), nelle commissioni consiliari affari istituzionali e cultura, presiedute rispettivamente da Giacomo Bugliani (Pd) e Gianni Anselmi (Pd).

Leggi tutto...

Cultura ed eventi nelle aree montane, ok alla mozione Pd

consiglioregionaletoscanaSostenere il decentramento nelle zone montane e periferiche di eventi culturali di livello sia regionale che nazionale. Questo l’impegno chiesto alla giunta regionale nella mozione, presentata da Ilaria Giovannetti (Pd), prima firmataria, in commissione cultura, presieduta da Gianni Anselmi (Pd). L’atto, sottoscritto dai consiglieri Pd Massimo Baldi, Fiammetta Capirossi, Giacomo Bugliani e Lucia De Robertis, è stato approvato con il sì del Pd e l’astensione del M5S e di Lega nord.

Leggi tutto...

Agevolazioni fiscali per chi sostiene la cultura in Toscana

consiglioregionaleCome sostenere la cultura e valorizzare il paesaggio della nostra regione? A questa domanda la Toscana aveva risposto con la legge 45 del 2013, partendo dalla considerazione che investire in cultura e paesaggio significa investire nella crescita economico-sociale del Paese e contribuire alla competitività del territorio. Da qui l’attivazione di una politica fiscale di agevolazione nei confronti dei privati che contribuiscano alla realizzazione di progetti culturali o di valorizzazione del paesaggio in Toscana, con la conseguente riflessione sull’efficacia del provvedimento.

Leggi tutto...

I vini toscani si promuovono a Dusseldorf

ProweinIl vino toscano protagonista assoluto a ProWein 2017, la fiera di Dusseldorf che rappresenta uno dei più importanti appuntamenti a livello internazionale del settore, il più importante in Germania. Ambasciatore delle produzioni enologiche di eccellenza, tutte rigorosamente Made in Tuscany, l'assessore all'agricoltura Marco Remaschi. "La promozione della Toscana all'estero si conferma un impegno inderogabile per la Regione - chiarisce l'assessore Remaschi - oggi più che mai. Il nostro brand attrae buyer e addetti, confermando il vino di qualità come un vero e proprio traino di tutto l'agroalimentare toscano vocato all'export". La Regione Toscana è presente alla fiera dal 19 al 21 marzo, con una collettiva importante, organizzata in collaborazione con quasi tutte le denominazioni regionali, coordinate da Avito (Associazione Viticoltori Toscani).

Leggi tutto...

Ordine dei geologi, appello per la tutela delle acque sotterranee

acqua fontana.jpg 2007623855Tutelare l'acqua sotterranea, quella buona, importante risorsa idrica, con la prevenzione. In occasione della giornata mondiale dell'acqua del 22 marzo, l'ordine di geologi della Toscana traccia un quadro di quello che succede nella regione. "La Toscana - commenta la presidente Maria Teresa Fagioli - è una regione ricca di acque sotterranee di ottima qualità, ma l’uso insipiente e sconsiderato che nel passato ne è stato fatto ha già prodotto molti danni, generando vaste aree in crisi idrica costante. Cerchiamo adesso di non estenderle o produrne altre".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter