Menu
RSS

A Firenze una ricerca sullo stress nei lavoratori della scuola

scuolaIl tema delle condizioni di salute e sicurezza sul posto di lavoro sta gradualmente acquisendo rilevanza in ogni settore e anche in ambito scolastico, l'interesse nei confronti di queste problematiche è sempre più alto. In particolare, per il personale scolastico, viene riservata sempre maggiore attenzione alle malattie professionali derivanti dallo stress da lavoro correlato. Per approcciarsi a questa tematica in modo serio e scientifico, la Camera del lavoro metropolitana di Firenze, la Cgil Toscana, la Flc Cgil di Firenze, Toscana e Nazionale promuovono il progetto Fattori di rischio specifici per la salute psicofisica del personale scolastico, con lo scopo di indagare la presenza di significativi fattori stressogeni nelle condizioni di lavoro all'interno delle scuole.

Leggi tutto...

Lucca, aumentano le ore di cassa integrazione

operaiindustriaIl quadro della Toscana che emerge dall’analisi dei principali indicatori economici nel terzo trimestre del 2017 è quello di una regione che prosegue lentamente la sua ripresa. Una ripresa che, confermando le tendenze del primo semestre, beneficia prevalentemente di una congiuntura positiva del ciclo internazionale legata ancora ai bassi tassi di interesse, al basso prezzo del petrolio e ad una crescita della domanda globale. Una dinamica positiva che porta a ritenere, in termini previsionali per il 2017, possibile una chiusura al rialzo delle stime del Pil regionale intorno all’1,4%. A crollare però, sottolinea la Cgil Toscana, è la qualità del lavoro, con l'aumento delle prestazioni di sostegno al reddito.  
In questo quadro, per niente positiva la situazione della provincia di Lucca che presenta valori negativi rispetto a tutti i principali indicatori economici. Se, infatti, in tutte le altre province della Toscana le ore di cassa integrazione sono diminuite, questo non è accaduto a Lucca dove invece sono aumentate. Sono 2050 nella nostra provincia gli occupati equivalenti messi in cassa integrazione ripartiti tra il settore metalmeccanico (1250) e quello edile (200). Negativo anche il dato legato all'erogazione dell'indennità di disoccupazione, dove si registra un aumento superiore alla media regionale: mentre nel primo trimestre c'era stato un aumento quasi nullo, nell'ultimo trimestre c'è stato un aumento del 24,8% rispetto allo stesso periodo del 2016.
Saldo negativo infine, per quanto riguarda la bilancia dei pagamenti che vede un valore dell'import di circa 3,7 miliardi di euro e un export di circa 1,7 miliardi per un saldo negativo di 2 miliardi di euro.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter