Menu
RSS

Iva e diritto allo studio, Barni: priorità è mantenere i servizi

Barni5Valutare l'impatto che potrà avere sui bilanci degli enti per il diritto allo studio universitario la questione relativa all'applicazione dell'Iva sui servizi agli studenti, ma soprattutto decidere insieme quali iniziative adottare perché questi servizi non siano tagliati. Questo l'obiettivo dell'incontro che stamani a Roma ha riunito gli enti e gli organismi del diritto allo studio universitario, alla presenza di Monica Barni, vicepresidente della Regione Toscana e coordinatrice, per le materie del diritto allo studio, della commissione Istruzione, formazione e lavoro della Conferenza delle Regioni. L'emendamento alla cosiddetta manovrina votato nelle scorse settimane dà infatti una interpretazione definitiva sulla esenzione del pagamento dell'Iva sulla ristorazione e sulle residenze universitarie, ma lascia aperti diversi problemi per tutti gli importi del passato e su diversi aspetti futuri.

Leggi tutto...

Regione conferma: "Dalla manovrina risorse per la statizzazione dei conservatori"

Boccherini2Anche la Regione conferma la road map per la statizzazione dei conservatori toscani. Con l'approvazione ieri in senato della cosiddetta ‘manovrina', infatti, è previsto un finanziamento di 20 milioni di euro per il passaggio allo Stato di una parte degli istituti superiori di studi musicali (i conservatori), fino ad oggi finanziati dagli enti locali. Sono 18 le strutture italiane che possono veder applicato il provvedimento e in Toscana, in particolare, si aprono spiragli per Livorno, Lucca e Siena. Gli altri Comuni italiani coinvolti sono Aosta, Bergamo, Caltanissetta, Catania, Cremona, Gallarate, Modena, Nocera Terinese, Pavia, Ravenna, Reggio Emilia, Ribera, Rimini, Taranto, Terni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter