Menu
RSS

A Villa Paolina 'Corpo morto a paratìa', l'ultimo romanzo di Pasquale Sgrò

  • Pubblicato in Libri

sgroAppuntamento a Villa Paolina domani (22 luglio) per la presentazione del nuovo lubro di Pasquale Sgrò, Corpo morto a paratia per i tipi della Mauro Pagliai editore. L’autore, che da oltre trent’anni si occupa di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e con Ispettore Felicino (Pacini Editore, 2015) ha dato vita alla figura dell’ispettore del lavoro burbero e solitario protagonista anche del nuovo thriller, dialogherà con la senatrice Manuela Granaiola, con il sindaco Giorgio Del Ghingaro, con l’assessore alla cultura Sandra Mei e con l’avvocato Riccardo Carloni.
La trama. Nel relitto della nave da crociera Concordia, adagiata nel porto di Genova in attesa del sui smantellamento, spunta un misterioso cadavere: il corpo di un maschio nordafricano è stato letteralmente murato dentro le paratie dell’imbarcazione. Toccherà all’ispettore Felicino, investigatore brillante e sempre schierato dalla parte dei più deboli, fare chiarezza sull’accaduto, affrontando una pericolosa indagine che lo porterà a contatto con il mondo del crimine organizzato e della prostituzione.

Leggi tutto...

M5S: “L'amore di Sgrò per Giorgio Del Ghingaro non è solo disinteressato”

“Imprenditori folgorati sulla via di Capannori”. Il Movimento Cinque Stelle di Viareggio entra nel vivo della sua campagna elettorale per le elezioni di giugno e attacca il candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro e i suoi rapporti con imprenditori della Versilia: “E' dell'8 febbraio scorso - dicono i pentastellati - la notizia del plateale appoggio dell'imprenditore Pasquale Sgrò al candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro. Dalle righe della lettera inviata alla stampa si evince un colpo di fulmine incondizionato del noto imprenditore della darsena nei confronti del neo candidato sindaco della senatrice Granaiola e della ex dissidente Rossella Martina. Sgrò ha dichiarato: "Basta scommesse, servono competenza ed esperienza", una competenza ed esperienza che però il suo precedente prescelto, l'ex sindaco Betti, non è stato in grado di garantire. Dopo la scommessa persa con Betti, Sgrò punta su Del Ghingaro, unico uomo della Provvidenza in grado di salvare una città in ginocchio”. “Ma nella lettera - spiega il Movimento Cinque Stelle - ha sorvolato sul fatto che la città è stata messa in ginocchio principalmente proprio da quell'area politica con cui egli continua a simpatizzare. Ma si sa "l'amore è cieco" e quindi non importa se nella lettera il noto imprenditore abbia anche "dimenticato" di rammentare che Del Ghingaro, durante le sue funzioni di sindaco di Capannori, è stato condannato in appello dalla Corte dei Conti per danno erariale. Ma la realtà, temiamo, sia diversa e l'amore di Sgrò per Del Ghingaro non sia del tutto disinteressato. Specie se si considera la determina numero 302 del 25 febbraio 2014 del Comune di Capannori (che ha con oggetto Determinazione dirigenziale di adesione all'associazione ente nazionale italiano di unificazione e impegno di spesa per progetto prassi di riferimento governance di un ente locale attraverso il coinvolgimento della comunità) con la quale lo Studio Sgrò percepisce un importo di euro 12mila euro più Iva. Se a questo aggiungiamo poi che solo pochi giorni fa il Partito Democratico ha scelto Stefano Baccelli, attuale presidente della Provincia di Lucca, e Cecilia Carmassi, ex assessore provinciale, come candidati per la Regione Toscana, è lecito pensare che Viareggio possa rappresentare per Del Ghingaro un ripiego per prolungare la sua egocentrica carriera politica, senza alcun legame con la città, anzi con molti, forse troppi, legami con i poteri forti di là dal monte. Invitiamo la cittadinanza a riflettere su come sovente il legame tra imprenditoria e politica non sia disinteressato come si vuol far credere. Siamo convinti che per questa città in dissesto economico e morale sia giunto il momento di essere governata da persone competenti e libere di agire esclusivamente per il bene di tutti i cittadini”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter