Menu
RSS

Poste, i Comuni valutano il ricorso al Tar contro i tagli

postinoSe Poste vuole tagliare i servizi riducendoli a giorni alterni nei Comuni collinari e montani della Mediavalle e di parte del territorio della Garfagnana sul versante apuano, i sindaci non sono disposti ad accettare questa situazione. Ad intervenire, dopo una riunione che si è svolta ieri tra tutti gli amministratori locali interessati dal progetto di Poste 'a giorni alterni' sono in primo luogo il presidente dell'Unione dei Comuni della Mediavalle, Andrea Bonfanti, e il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti.

Leggi tutto...

Chiusura uffici e riduzione servizi, ad di Poste ascoltato in commissione parlamentare

mariani"Grazie all’azione del gruppo del Pd in ottava commissione alla Camera, si è aperta una nuova fase nei rapporti tra i territori italiani e l'azienda Poste Italiane Spa. Una stagione che dovrà essere nel segno della coesione sociale e territoriale, abbandonando il processo di progressiva smobilitazione degli ultimi anni”. Lo dice l’onorevole Raffaella Mariani, deputata Pd componente della commissione ambiente, all’indomani dell’audizione dell’ad di Poste nel corso della quale l’onorevole Borghi, presidente nazionale Uncem, ha rappresentato per conto del gruppo del Partito Democratico le preoccupazioni e le aspettative dei comuni.

Leggi tutto...

Inchiesta Uncem, sotto la lente anche 'Giovanisì'

consiglioregionaleMentre continuano gli approfondimenti e le acquisizioni di documentazione sul progetto ‘Ecco Fatto’, la commissione di inchiesta su Uncem Toscana presieduta da Giovanni Donzelli, FdI, vicepresidente Enrico Sostegni (Pd), vicepresidente con funzioni di segretario Jacopo Alberti (Lega nord), mette sotto osservazione anche il progetto Giovani Sì. In primo piano l’accordo del 2012 tra giunta regionale, Upi Toscana, Anci Toscana e Uncem Toscana, “per l’attivazione sul territorio di Punti GiovaniSì” con lo scopo di informare e interessare le giovani generazioni alle azioni attivate tramite il progetto regionale. L’accordo prevedeva una prima fase sperimentale, da concludersi entro il 2012 con l’attivazione di 21 punti sul territorio regionale, e una seconda da attivare entro il secondo semestre 2013. Uncem, nello specifico, risultava coinvolta sia per un’attività di coordinamento e di report presso gli uffici regionali, sia come tramite del finanziamento previsto per i Comuni che sul territorio erano coinvolti nel progetto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter