Menu
RSS

Banda ultralarga, incontro con i Comuni coinvolti

banda largaBanda ultralarga in tutta la Toscana, anche nelle frazioni meno abitate dove con la sola logica di mercato non sarebbe giunta. La porteranno Regione e ministero allo sviluppo economico, che vi investiranno 228 milioni: così anche nei borghi più isolati si potrà navigare su internet veloci, non solo ad oltre 30 megabit al secondo (che sarebbe già banda ultralarga) ma almeno a 100 megabit. Per partire però subito con i primi cantieri e affinché entro il 2020 l'ultimo Comune sia cablato servono procedimenti amministrativi snelli e rilascio rapido dei permessi per gli scavi: un impegno chiesto ai Comuni (e alle Province) attraverso la firma di una convenzione. Nella sala Pegaso a palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione, l'assessore alla presidenza della Toscana, Vittorio Bugli, ha incontrato oggi (7 aprile) gli amministratori dei Comuni, oltre 190, che saranno coinvolti dalla seconda alla quarta ed ultima fase della gara bandita da Infratel, società in house del ministero allo sviluppo economico, e che è stata assegnata a Open Fiber. Tra questi, Bagni di Lucca, Barga, Coreglia Antelminelli, Giuncugnano, Montecarlo, Pescaglia, Piazza al Serchio e Seravezza.

Leggi tutto...

Suap più semplici, scuole connesse e cloud per Comuni

ToscanaDigitale"L'agenda digitale deve diventare pane quotidiano per la politica e le istituzioni". L'assessore ai sistemi informativi della Toscana, Vittorio Bugli, conclude la mattinata di Toscana Digitale di oggi (10 marzo) al cinema La Compagnia di Firenze con un occhio a Bruxelles e ai fondi del piano Junker. "Il 28 e 29 marzo saremo lì anche per capire meglio le opportunità, finora forse sottovalutate, a disposizione per microinnovazione, start up ed altri progetti". 

Leggi tutto...

Bugli: "Nessun sostegno in campagna elettorale da Romeo"

consiglioregL’assessore Vittorio Bugli ha risposto in aula ad una interrogazione presentata dal consigliere Giovanni Donzelli (Fratelli d’Italia) in merito alla pubblicazione, a cura della Giunta regionale, della parte dell’anagrafe pubblica dei consiglieri, del presidente della giunta regionale e degli assessori regionali, “come da legge regionale 61/2012 in relazione a Carlo Russo, Alfredo Romeo e loro eventuali contributi elettorali”. Nell’interrogazione, Donzelli chiedeva se i componenti della giunta abbiano rispettato la legge in merito alla dichiarazione relativa a spese sostenute e obbligazioni assunte, nonché ai finanziamenti e contributi ricevuti per la propaganda elettorale. Richiamava la posizione assunta dall’allora assessore comunale Stefania Saccardi, che “ha dato pieno appoggio all’iniziativa di FarExpress ‘Consegna Farmaci a domicilio’ presentata a Palazzo Vecchio il 14 giugno 2013”. Di FarExpress “sulla rete civica del Comune di Firenze Carlo Russo viene definito responsabile della sede di Firenze”. L’interrogazione chiedeva quindi “se tra i finanziamenti e i contributi pubblicati risultano fatture saldate da Alfredo Romeo e/o da società riconducibili alla sua disponibilità, per la campagna elettorale del Presidente della Regione ovvero di uno dei suoi assessori candidato a preferenze come consigliere alle ultime elezioni regionali” e di conoscere “tutti i rapporti intercorsi tra regione Toscana, Usl e FarExpress e quanti soldi pubblici sono stati erogati”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter