Menu
RSS

Alla Toscana 12 milioni per il rafforzamento delle misure di contrasto alla povertà

povertyIn arrivo per la Toscana oltre 12 milioni di euro destinati a progetti volti a rafforzare la capacità dei servizi sociali nella presa in carico e nell'accompagnamento delle famiglie beneficiarie di interventi di contrasto alla povertà, per facilitare il lavoro in rete con gli altri servizi del territorio, in particolare nei settori di lavoro, istruzione, salute e l'attivazione di partenariati con soggetti no-profit attivi nel contrasto alla povertà.

Leggi tutto...

Nuovi defibrillatori e cittadini formati: Pietrasanta numero uno nella sicurezza

Foto Defibrillatore CrocialePietrasanta sempre più cardioprotetta. Sale a 20 il numero di defibrillatori presenti sul territorio comunale, con due nuove postazioni Dae appena installate al Crociale e a Valdicastello. Gli apparecchi salvavita su strada adesso sono cinque, incluso quello di Valdicastello che, interamente finanziato dall’amministrazione comunale di Massimo Mallegni, sarà inaugurato domani (21 luglio) alle 18,30, al Circolo Cro. Un progetto su cui l’amministrazione ha già investito complessivamente 17mila euro per rendere a norma di sicurezza gli impianti sportivi, i centri di aggregazione e le strade della città. Un’iniziativa che ha già consentito di salvare la vita a un turista colpito da arresto cardiaco l’estate scorsa a Tonfano.

Leggi tutto...

Aumento dei costi depurazione Aquapur, l'opposizione a Capannori insorge

Q2774Aumento dei costi di depurazione per le aziende servite da Aquapur e l'opposizione insorge.
"Nella seduta di consiglio comunale del 31 maggio scorso - dicono in corso Movimento Cinque Stelle, Forza Italia, Udc e Alternativa Civica - in termini al quanto imprevisti, è apparsa la proposta di delibera numero 68/2017 con oggetto Modifiche statutarie della società Aquapur multiservizi spa; doveva essere approvato il prolungamento di durata della società Aquapur sino al 31 dicembre 2050, salvo proroga o anticipato scioglimento deliberato dall’assemblea dei soci, per consentire l’effettiva realizzazione degli investimenti programmati e in particolare l’ampliamento dell’impianto di depurazione di Casa del Lupo. Come è noto, Aquapur Multiservizi Spa è una società partecipata a prevalente controllo pubblico, 60,40 per cento (comuni di Capannori, con la maggioranza 34,915%, Altopascio, Montecarlo, Porcari) e la parte privata il restante 39,60%. Il suddetto intervento, senz'altro condivisibile e di prioritaria importanza, è stato però deciso da attuarsi “con i soli finanziamenti della parte privata” circa 21 milioni di euro. Quello che ci preoccupa e che in commissione la minoranza aveva sottolineato una nota, inviata da Aquapur alle aziende utenti, ove si comunica in termini a nostro parere ricattatori, che il cda della società in data 27 aprile scorso, ha approvato un nuovo contratto, il quale prevede che ogni azienda utente debba anticipare un corrispettivo, pari ad una annualità di depurazione, calcolata sulla media aritmetica degli importi relativi degli ultimi tre anni. Non solo, si comunica pure a quelle aziende che non ottemperassero subito sottoscrivendo il contratto di somministrazione per i servizi di depurazione, l’immediata applicazione di una maggiorazione del 33 per sempre per sempre sulla tariffa. Ci rendiamo conto di cosa comporti tutto questo sul piano finanziario ed economico per un azienda medio-piccola, in ogni caso strozzata o dall’anticipo di un annualità o da una maggiorazione esosa al limite dell’usura? Ricordiamo che non tutte le aziende sono multinazionali".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter