Menu
RSS

Santini: “Impianti sportivi, bando da sospendere”

Remo Il candidato a sindaco Remo Santini mette in evidenza quello che ritiene un grande problema per diverse società sportive che rischiano di non poter svolgere la propria attività a causa di un provvedimento della giunta Tambellini fatto l’ultimo giorno. “Ogni giorno scopriamo qualche pasticcio, o peggio, dell’attuale amministrazione guidata da Alessandro Tambellini - dice il candidato a primo cittadino - Situazioni grottesche che autorizzano a pensare male, anche se certe valutazioni non spettano a noi. Il nostro compito è quello di segnalare una questione dai tratti inspiegabili che rischia di mettere in ginocchio tante società sportive che da anni permettono a centinaia di giovani di giocare a pallone e fare sport in sicurezza e qualità. A minacciare il proseguimento della loro attività un bando emesso il 9 giugno, con scadenza il 10 luglio, per l’affidamento per 10 anni almeno della gestione degli impianti, condizione necessaria e non derogabile per prendere parte ai campionati ma anche per svolgere settimanalmente l’attività sportiva. Per scoprirlo c’è voluta la segnalazione preoccupatissima dei presidenti di sei società sportive che giocano e si allenano sui campi di S.Filippo, S.Cassiano, Henderson, S.Concordio, S.Anna (dove gioca l’Aquila) a Gianluca Ghiglioni, che è stato diversi anni fa assessore allo sport e che, evidentemente, continua a essere punto di riferimento del mondo sportivo lucchese grazie alla sua opera trasparente e efficace, non certo come quella della giunta Tambellini. L’affrettata comunicazione diffusa in tarda serata di ieri alla stampa, probabilmente saputo della rivolta dei presidenti, è il classico esempio della toppa peggiore del buco, uno dei tanti esempi di come è stata amministrata Lucca in questi anni".

Leggi tutto...

Bando per l'assegnazione di altri sei impianti sportivi

tirassegnoSono sei i bandi per l’assegnazione della gestione degli impianti sportivi che sono partiti in questi giorni e che fanno seguito a quelli “sperimentali” per le Madonne Bianche e per la struttura polifunzionale di Pontetetto. I bandi per manifestazione di interesse per l’assegnazione per dieci anni delle strutture sportive riguardano gli impianti per il calcio di via del Tirassegno a Sant’Anna, di San Concordio, di San Donato, di San Filippo e gli impianti polivalenti di San Cassiano e Vico e l’Henderson di San Marco. La preferenza va a società e associazioni sportive dilettantistiche (Asd), enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive nazionali. Le domande, corredate di tutti i documenti necessari e che sono scaricabili dall’albo pretorio del Comune vanno consegnate come termine perentorio entro le 13 del prossimo 10 luglio.

Leggi tutto...

Giorgi (M5S): "Madonne Bianche, sbagliata la determina dell'affidamento"

laurachiaragiorgiole 640x450Un errore probabilmente dovuto ad una svista nella determina che affida in via definitiva le Madonne Bianche di Sant'Alessio all'Ad Junior Tennis Club di Lucca e all'Ad Delca Spianate finisce nel mirino della consigliera comunale M5S Laura Giorgi. Nella determina, infatti, si riporta un indirizzo sbagliato per la struttura, indicando via Pattana a Pontetetto. "Ma almeno - chiede la Giorgi - chi l’ha firmata, prima di firmarla, l’ha letta? Perché, se non legge quello che poi firma, e magari si circonda anche di collaboratori altrettanto deficitari sarebbe meglio si decidesse a dimettersi. Tale determina, peraltro, non cita nemmeno il regolamento consiliare, obbligatorio per legge, relativo alla concessione degli impianti sportivi comunali,e nemmeno, in essa, si dice alcunché di relativo all’avvenuta concessione degli impianti sportivi comunali, nei termini previsti dalla vigente legge regionale toscana 21 del 29 febbraio 2015, completata dal decreto del presidente della giunta regionale toscana 38 del 22 giugno 2016, sull'obbligo dei defibrillatori. E vogliamo sperare che sia stata prevista in convenzione almeno una garanzia (fideiussione?) per il doveroso pagamento del canone annuale e un’attenta specifica sulle attività di competenza degli affidatari, per i quali deve esser stato controllato, anche,che non avessero posizioni debitorie di alcun tipo con il comune. In ogni caso, il riferimento nell’atto a un indirizzo della struttura completamente errato, rende nullo/inesistente l’atto stesso".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter