Menu
RSS

Par condicio, multa a Porcari per un manifesto

comuneporcariIl manifesto elettorale affisso nella bacheca delle pubbliche affissioni del palazzo civico costerà al Comune di Porcari una sanzione da parte dell'autorità per le garanzie delle comunicazioni, su richiesta del Corecom Toscana. Secondo l'organo di controllo, infatti, in questo modo l'amministrazione avrebbe violato la legge sulla par condicio. Il caso era esploso il giorno prima dell'apertura delle urne lo scorso 11 giugno. Il Corecom era dovuto intervenire a seguito di un esposto presentato dalla lista La Porcari che vogliamo, lo scorso 6 giugno. Nel mirino, inizialmente, erano finiti anche alcuni comunicati stampa pubblicati sull'albo pretorio online dell'amministrazione comunale che dopo la segnalazione del Corecom al Comune erano stati rimossi. Ma l'indomani, dalle verifiche compiute dal Corecom, alcune pubblicazioni "incriminate" restavano ancora consultabili. Così, con una successiva telefonata, il Corecom li aveva fatti rimuovere.

Leggi tutto...

Ok in Regione alle nuove deroghe per manifestazioni sportive di motori fuori strada

BaccelliVia libera del Consiglio regionale alla proposta di legge che permette di ampliare le aree in cui è consentito lo svolgimento di manifestazioni sportive legate al mondo dei motori e in partcolare la circolazione fuori strada. Il testo, di cui è primo firmatario Stefano Baccelli (Pd), presidente della commissione ambiente che lo ha illustrato all’Aula, aggiornando la normativa regionale in materia (legge 48/1994 - Norme in materia di circolazione fuori strada dei veicoli a motore), incentiva il turismo sportivo per un settore che assume particolare rilevanza nel contesto toscano. In coerenza con l’attuale ripartizione delle competenze amministrative il testo individua il Comune, al posto della Provincia, quale ente deputato a rilasciare le autorizzazioni. Tra queste, in via eccezionale, anche manifestazioni e gare fuori strada, ciascuna di durata non superiore ai tre giorni, su percorsi che attraversano aree tutelate previo consenso di proprietari, conduttori dei fondi, soggetto gestore delle aree protette e comunque a fronte dell’assunzione degli obblighi di ripristino.

Leggi tutto...

Il sindacato giornalisti scrive ai candidati sindaco: "Una volta eletti applicate la legge sugli uffici stampa"

urnaIn vista delle prossime elezioni amministrative, l’Associazione Stampa Toscana, sindacato unitario dei giornalisti, ha scritto a tutte le candidate ed i candidati sindaci, di ogni orientamento politico, per chiedere di impegnarsi a far sì che, una volta eletti, nei propri Comuni si possa attuare quanto prevede la legge 150/2000.
La legge 150/2000 istituisce e regolamenta, nella pubblica amministrazione, la figura dell’ufficio stampa, distinguendone profili, professionalità e funzioni in rapporto sia al portavoce politico che all’Ufficio relazioni con il pubblico, e regolamentando i rapporti con l’organo di vertice dell’amministrazione. Obiettivo: garantire trasparenza e informazione nei confronti della cittadinanza, ma anche visibilità e risalto all’azione dell’amministrazione.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter