Menu
RSS

Vetrina Toscana celebra la trabaccolara con un libro e un evento

trabaccolaraUn piatto della tradizione, una storia da raccontare. Come nel caso della celeberrima Trabaccolara, ricetta tipica della cucina viareggina che nasce con il pesce che restava nella rete dei pescatori, quello che non veniva messo in vendita al mercato, utilizzato per ottenere un sugo per gli spaghetti. La storia poi si arricchisce con l'origine del nome stesso: dalle imbarcazioni, i trabaccoli, dei pescatori marchigiani di San Benedetto del Tronto, che all'inizio del secolo scorso decisero di abbandonare il poco pescoso Adriatico per trasferirsi in Versilia. Viareggio divenne il loro punto di approdo e di lavoro e la gente del posto subito li battezzò trabaccolari.

Leggi tutto...

A Villa Argentina 'Condannato a vivere' di Arturo Faraoni

invito 13 settembre 001E' con il libro di Arturo Faraoni, giornalista viareggino, regista, autore e attore di teatro, il prossimo appuntamento della rassegna culturale Di Mercoledì promossa settimanalmente dalla Provincia di Lucca a Villa Argentina. Domani (13 settembre) alle 18 sarà presentato il volume intitolato Condannato a vivere (edito da Del Bucchia) che ha per protagonista Gabriele, il quale in una giornata di pioggia si sofferma sui ricordi del suo passato, tormentato da visioni che lo conducono in un mondo irreale: vincere le paure, le paure che un mondo irreale costringe a vivere, oltre i confini della mente, in un giovane corpo vittima di ricordi che non aveva mai vissuto.

Leggi tutto...

A Riomagno il libro sulla cattura e l'uccisione del partigiano Amos Paoli

riomagnoGiovedì (7 settembre) alle 21, nella piazza di Riomagno, sarà presentato il libro La cattura e l’uccisione del partigiano Amos Paoli - Gli atti del processo presso la Corte d’Assise straordinaria di Lucca.
Nella pubblicazione, curata da Giovanni Cipollini della sezione Anpi Gino Lombardi, dopo una testimonianza della sorella Solidea e di Luigi Novani, catturato insieme ad Amos, vengono ricostruite la dinamica e la causa della cattura, che poi portarono alla sua fucilazione. Nel processo, Amos Paoli era accusato di aver fatto da delatore e da guida ai nazisti. La pubblicazione degli atti consente adesso non solo di far conoscere la vicenda giudiziaria, ma anche, con particolari inediti, di approfondire quanto accadde ad Amos Paoli, medaglia d'Oro al Valor Militare, in quei drammatici giorni.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter