Menu
RSS

M5S: "Pd ammette ritardi sui bandi per i giovani agricoltori, ma boccia la mozione per capire le cause"

simbolo movimentoBocciata la proposta del Movimento 5 Stelle sui ritardi di liquidazione dei vincitori del bando Programma sviluppo rurale Pacchetto Giovani per l’agricoltura, nelle annualità 2015 e 2016.
“Siamo ad una vicenda specchio del governo Pd - dice così Irene Galletti, consigliera regionale capogruppo M5S vicepresidente della commissione sviluppo economico e rurale e prima firmataria dell’atto - in aula confermano i ritardi ammessi dall’assessore Remaschi in risposta alle nostre interrogazioni, con spiacevole diversivo offerto alla stampa (sostenne che avevamo preso una ‘cantonata’, facendoci venire il dubbio che non avesse letto la sua risposta prima di firmarla), dichiarano disponibilità verso le nostre prime due proposte di saldare quanto prima tutti i vincitori almeno del bando 2015 e utilizzare per l’annualità 2016 gli avanzi riscontrati, ma pur di non analizzare motivi e responsabilità di un’inefficienza pagata da centinaia di giovani aspiranti imprenditori agricoli, hanno bocciato l’atto. E dire che proprio questa istruttoria tecnica avrebbe potuto far emergere le criticità di quanto accaduto e aiutarne la soluzione in previsione dei prossimi bandi. Davanti ad un errore c’è chi fa finta di niente e chi invece lo ammette, cerca di risolverlo e nel frattempo lo studia con l’obiettivo di non ripeterlo. Noi abbiamo questa seconda cultura di governo”.

Leggi tutto...

Piano regionale dello sport, Quartini (M5S): "Regioni liquidi i finanziamenti assegnati"

quartiniAndrea Quartini, consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle ha firmato una interrogazione sul tema del piano regionale dello sport. “Chi gestisce impianti sportivi - dice il consigliere - sa quanto i politici finiscano più sugli spalti che nelle aule istituzionali a votare atti di sostegno reale. Dopo l’esautorazione delle province e lo stallo dell’Istituto per il credito sportivo, l’unica fonte di aiuto resta il piano regionale dello sport che sulla carta resiste in deroga da due anni. Diciamo sulla carta perché nei fatti chi aveva presentato richiesta per il 2015 ha saputo di aver vinto il cofinanziamento regionale solo a fine 2016 e oggi si chiede giustamente quando riceverà questi soldi pubblici. Ennesimo esempio di quella gestione inefficiente della pesante macchina burocratico-amministrativa regionale che il Pd dimostra ancora una volta di non saper governare nell’interesse dei cittadini”.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter