Menu
RSS

Immigrazione, Fdi attacca Garzella: "Che faceva quando stava con il Pd?"

garzellat2Immigrazione, Fdi attacca il candidato sindaco Matteo Garzella. “Prendiamo atto - si legge in una nota del circolo lucchese di Fratelli d'Italia - che il candidato sindaco Matteo Garzella, esponente fino a qualche mese fa del Pd, afferma che l'immigrazione a Lucca è incontrollata, addossando la colpa all'attuale primo cittadino Tambellini e alla sua amministrazione. Premesso che Fratelli d'Italia non vuole difendere in alcun modo la politica in materia di immigrazione della Giunta di sinistra e che la giudica deleteria e pericolosa, la domanda sorge spontanea: dove è stato Garzella in questi ultimi 5 anni quando il problema dell'immigrazione, dell'accattonaggio e dell'abusivismo iniziava a fiorire proprio con l'amministrazione Tambellini, di cui lui era esponente e sodale?”.

Leggi tutto...

Otto nomi nuovi nella lista 'Viviamo Porcari' per Fornaciari sindaco

viviamoporcariUna lista con tanti volti nuovi, all'insegna, come dichiarato dal candidato sindaco, del rinnovamento e della competenza. ViviamoPorcari, che candida a sindaco Leonardo Fornaciari, presenta alle elezioni comunali dell'11 giugno una squadra che viene definita "compatta, agguerrita, decisa a continuare ad amministrare il paese della Torretta secondo i criteri dell'onestà, della competenza e della trasparenza".

Leggi tutto...

Santi Guerrieri: "Migranti belli e paffuti a casa, a Lucca solo bimbi siriani"

santiguerrieriIl candidato sindaco Marco Santi Guerrieri prende spunto dal dramma della Siria per affrontare il tema dei richiedenti calandosi nella situazione attuale a Lucca. Il candidato, infatti che dice di "ben conoscere la situazione e soprattutto i numeri dei profughi presenti nel comune di Lucca tendopoli della Croce Rossa inclusa", è convinto che l'accoglienza così come viene gestita oggi sia inutile. "A niente portano gli sterili lamenti di queste creature  che quotidianamente vengono fatti a pezzi da questa infame e prezzolata guerra della quale ancora poco si capisce. E allora cosa aspettiamo a lasciare nei loro borghi natii i migrati belli e paffuti o ginnici ed atletici che spesso vediamo fare footing per le nostre strade, con le immancabili cuffiette ben inserite nelle loro cavità auricolari e con il telefonino stretto in mano. Acceleriamo i rimpatri di questi benestanti - dice Santi Guerrieri - rispedendoli a casa loro ed investendo risorse dando aiuti concreti" ai piccoli siriani.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter