Menu
RSS

Conflavoro, ecco il comitato tecnico-scientifico

CTS ConflavoroPMIÈ il professor Riccardo Del Punta il presidente del comitato tecnico-scientifico di Conflavoro Pmi. I membri del comitato, a supporto dell’attività sindacale di Conflavoro Pmi, si occuperanno del rapporto tra normativa e contrattazione collettiva Conflavoro Pmi, anche nella prospettiva innovativa dell’associazione datoriale presieduta da Roberto Capobianco. Tra i compiti del Cts anche l’elaborazione dei temi di formazione dei quadri delle unioni territoriali Conflavoro Pmi. Il comitato tecnico-scientifico si insedierà il 13 dicembre prossimo.

Leggi tutto...

Anche Conflavoro alla giornata delle professioni

Roberto CapobiancoSi rinnova l’appuntamento con La giornata delle professioni, a Lucca giovedì (23 novembre) nel complesso conventuale di San Francesco. Un evento in cui le varie categorie professionali avranno l’occasione di confrontarsi a fondo sulle tematiche e sulle novità nel mondo del lavoro. Una sinergia in tal senso, del resto, è un modus operandi del quale Conflavoro Pmi afferma da sempre l’importanza basilare, tanto da aver promosso e consolidato una serie di collaborazioni tra le aziende sue associate e gli Ordini professionali del territorio.

Leggi tutto...

Supporto a Pmi, sindacati sul piede di guerra per la mancata adesione Camere di Commercio a progetti nazionali

cortecampana"Mentre l'Unione nazionale delle Camere di Commercio, con l'avallo del ministero dello sviluppo economico e con l'adesione della Conferenza delle regioni e delle province autonome, predispone due progetti nazionali di importanza strategica di supporto alle piccole e medie imprese, mettendoli a disposizione delle Camere di Commercio, le giunte e i consigli camerali di tutta Toscana, con la solitaria eccezione di Firenze, hanno deliberato di non aderirvi". Così i sindacati stigmatizzano questa decisione: "Questa rappresentava l'occasione - dicono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl - per fermare la riduzione (per un 20 per ceto) dell'importo del diritto annuale. Scelta, questa, tutta toscana visto che nel resto del paese la quasi totalità delle giunte e consigli camerali hanno scelto di aderire a questi progetti, consapevoli che - se non è il sistema pubblico a garantire i servizi in forma gratuita - i piccoli imprenditori saranno costretti a cercarli dentro un mercato privato a costi decisamente più sostenuti. Vista la spregiudicatezza di questa decisione, immaginiamo che le giunte e i consigli Ccmerali abbiano dati sui bilanci più rassicuranti di quelli che emergono dagli atti in cui risultano che un'emorragia di risorse per il sistema, con la stragrande maggioranza delle attuali Camere di Commercio in grave disavanzo di bilancio".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter