Menu
RSS

Rossi: "Toscana, lavoro nero o non contrattualizzato a quota 120mila"

Foto libro Irpet 008"La forza dell'economia toscana sta nell'equilibrio e nella sua capacità di adattamento, oltre che nella multiformità di presenze e di produzioni. E' data dall'aver mantenuto la presenza della siderurgia e dalla capacità di trasferire ricerca e innovazione nei nostri prodotti. Ma una minaccia pesante è rappresentata dall'aumento della disoccupazione e da un arretramento nell'area del lavoro nero e illegale o di contratti non dignitosi, che in Toscana riguarda ormai circa 120.000 persone". La presentazione del libro Storia illustrata dell'economia in Toscana dall'Ottocento ad oggi, Pacini editore, è stata l'occasione per il presidente della Regione, Enrico Rossi, di parlare delle situazione economica attuale e del mercato del lavoro. Rossi lo ha definito "un libro da distribuire nelle scuole per far capire ai giovani da dove viene la Toscana, ma anche ai politici perché siano più colti" per osservare poi che "se la Toscana non avesse avuto i distretti produttivi che hanno accettato la sfida della globalizzazione, non avremmo oggi i risultati migliori che abbiamo rispetto alle altre regioni".

Leggi tutto...

Animali d'affezione sui bus, M5S propone regolamento unico

consiglioregionaleUn regolamento unico per far salire gli animali sugli autobus. E' la proposta illustrada da Irene Galletti, consigliera regionale M5S vicepresidente della Seconda Commissione, nel presentare la proposta di legge M5S sul tema della quale è prima firmataria. “Solo negli ultimi due mesi - spiega - ho ricevuto dieci segnalazioni di spiacevoli incomprensioni tra autisti d’autobus e utenti con animali d’affezione che volevano portarli a bordo. Un problema risolvibile causato soprattutto dalla disomogeneità di trattamento tra i gestori del servizio di trasporto pubblico regionale nell’assicurare quello che dovrebbe essere un diritto di civiltà”.

Leggi tutto...

Zucconi e Staccioli (FdI): "Sanità, Rossi vuole un ospedale per Provincia"

staccioli"La salute dei cittadini è una delle priorità di chi amministra, dovrebbe ben saperlo il Governatore Rossi che dalla sanità viene, invece sta avvallando scelte che porteranno a uno scenario fatto di tagli al fine di dotare ogni Provincia di un solo ospedale": lo sostiene il segretario Fratelli d'Italia Provincia di Lucca Riccardo Zucconi, che attacca: "Al momento vengono meno servizi e personale medico, ma in futuro il rischio è che chiudano anche le strutture e si depauperino i territori sia dalla Piana alla Garfagnana passando per Versilia e Mediavalle". Sulla stessa lunghezza d'onda si colloca la riflessione di Marina Staccioli, vicesegretaria provinciale di Fratelli d'Italia: "La politica subdola della Regione Toscana è quella di avere un solo ospedale nel capoluogo e le mozioni dell'opposizione cadono sempre nel vuoto dettato dall'arroganza della maggioranza. La Garfagnana è indubbiamente il territorio che verrebbe penalizzato in maniera drammatica: stiamo parlando di zone impervie con viaggi da un centro abitato e l'altro che possono durare 40 minuti (quando non c'è brutto tempo), zone sismiche (l'ultimo evento recente si è registrato a Minucciano), zone che già con due piccoli presidi non sempre soddisfano la necessità di cure della popolazione. Ricordo che, in accordo con i sindaci garfagnini, l'ex assessore Scaramuccia garantì che la situazione sarebbe rimasta intonsa sino alla fantomatica apertura dell'Ospedale Unico di Pian della Pieve; di questa struttura non se ne sa più niente e intanto i medici sono costretti a doppi turni e vanno incontro a forti problematiche nella gestione delle ferie".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter