Menu
RSS

Bando per tirocini non curriculari al Comune di Camaiore

comunecamaioreE' stato pubblicato dal Comune di Camaiore il bando per la formazione di graduatorie finalizzate all’attivazione di tirocini non curriculari presso le varie strutture dell’ente. Un’occasione di formazione per i giovani tra i 18 e i 30 anni che ha già ottenuto importanti risultati nel suo primo ciclo. Dal 2013 a oggi sono stati attivati ben 73 tirocini per un monte orario che supera le 70mila ore di formazione e un investimento da parte dell’ente di circa 260mila. I settori a cui si può essere destinati sono Servizi generali e attività promozionali, Servizi finanziari, Servizi al cittadino, Gestione del territorio e Lavori pubblici - Ambiente.

Leggi tutto...

Disservizi Poste, Mazzoni all'opposizione: "Ci siamo già attivati"

ufficio postalePolemiche sui disservizi postali, l'assessore Mazzoni risponde a Obiettivo Forte: "Vorrei informare il consigliere di opposizione Michele Molino - dice l'assessore - che forse non ha avuto modo di leggere il comunicato stampa del 9 novembre scorso, che la nostra amministrazione, dopo l'incontro avvenuto la scorsa settimana con i referenti sindacali e alla presenza del sottoscritto e dell'assessore Ghiselli, si è immediatamente attivata al fine di convocare sindacati, sindaci dei Comuni della Versilia storica, commissario prefettizio di Pietrasanta e rappresentanti di Poste Italiane Spa". "Abbiamo proposto, nella data di giovedì (16 novembre) al nostro Comune - conclude Mazzoni - il tavolo di confronto per analizzare il preoccupante taglio del servizio di consegna postale sul territorio. Non comprendo dunque l'utilità di un invito tardivo al quale, come amministrazione, abbiamo già ottemperato. Colgo comunque l'occasione per sollecitare i Comuni della Versilia storica e i rappresentanti di Poste Italiane Spa ad una rapida risposta”.

Leggi tutto...

Cub Trasporti: "Bene lo sciopero ma l'agitazione prosegue"

bus1Cub Trasporti, soddisfazione per l'adesione allo sciopero nazionale della giornata di ieri (10 novembre).
"I trasporti urbani - diconodal Cub di Lucca - hanno registrato punte altissime di partecipazione allo sciopero, ben oltre le forze delle organizzazioni promotrici. Più in generale, i lavoratori di tutte le categorie hanno protestato contro le politiche fiscali e previdenziali del governo e l’innalzamento dell’età pensionabile, la distruttiva “austerità”, la precarietà dilagante del lavoro, i sotto-salari e la piaga delle“esternalizzazioni, dei tagli e degli appalti nei servizi pubblici, le privatizzazioni delle strutture pubbliche e dei beni comuni; esigendo contratti nel pubblico impiego che facciano recuperare ai lavoratori almeno quanto perso per il lunghissimo blocco, la copertura delle carenze di organico nelle strutture e nei servizi pubblici, il ripristino della tutela contro i licenziamenti illegittimi cancellata dal Jobs Act; e infine, contro il monopolio della rappresentanza assegnato ai sindacati concertativi. Cub come sempre è pronto al dialogo per costruire piattaforma serie che rilanciano il trasporto bene essenziale e vitale per il rilancio della stessa economia, ma è altrettanto è ferma e determinata su punti cui non facciamo nessun passo indietro. Chiediamo il rispetto del referendum del 2011 contro le privatizzazioni, pronti a difendere il diritto di sciopero contro tutti i tentativi di annullarlo o ridurlo ulteriormente".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter