Menu
RSS

Il consiglio regionale dice no ai tagli alle Poste

postinoLe proteste di sindaci e cittadini in molte aree della Toscana, sulla riduzione dei servizi offerti da Poste italiane annunciati per le prossime settimane, hanno portato alcuni consiglieri del Partito democratico, primo firmatario Giacomo Bugliani (Pd), a presentare una mozione – approvata dall’aula di palazzo del Pegaso – che impegna la Giunta ad attivarsi quanto prima. Nei confronti di Poste italiane, assieme ad Anci Toscana (che lo scorso 23 novembre ha inviato una lettera alle Poste), per riprendere il confronto sulla riorganizzazione dei servizi postali, valutando l’impatto sui territori, con particolare attenzione alle aree più marginali e ai piccoli comuni. Come sottolineato da Bugliani nel presentare l’atto, secondo quanto comunicato alla stampa dalle organizzazioni sindacali, l’azienda avrebbe intenzione di togliere oltre 50 zone di recapito in Toscana, interessando complessivamente un’area di 165mila abitanti e mettendo a rischio oltre 50 posti di lavoro. Il presidente ha inoltre ricordato la legge sui piccoli comuni, che prevede la possibilità per comuni e frazioni di istituire centri multifunzionali per l’erogazione delle prestazioni; e il programma regionale di sviluppo, che riconosce la necessità di sostenere le economie locali.

Leggi tutto...

Disagi uffici postali, dilaga la protesta dei Comuni

poste italiane1Tutti i comuni insieme per contrastare la riduzione del servizio postale. Nell’incontro, organizzato dall’amministrazione comunale di Forte dei Marmi con i comuni della Versilia storica e le associazioni sindacali Slp Cisl, Slc Cgil e Uil Post, è stato manifestato il proposito di prendere contatto, tramite Anci, con gli altri comuni toscani, in particolare quelli della Mediavalle Garfagnana, che lamentano il medesimo disagio, per valutare insieme uno strumento legale in grado di consentire un’adeguata opposizione a questo stato di cose.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter