Menu
RSS

Treni Jazz, nuove telecamere: Toscana la più coinvolta

treno jazz direttrice Messina Palermo CataniaL’innovativo sistema tecnologico di videosorveglianza live globale, attivato alcune settimane fa sui Taf (treni ad alta frequentazione), è da oggi presente anche su tutti i treni Jazz della flotta regionale di Trenitalia composta attualmente da 90 convogli. La Toscana si piazza al primo posto come regione più coperta dal servizio, con ben 16 convogli interessati. Un dato destinato ad incidere positivamente - almeno questo l'intento di Trenitalia - in funzione di deterrente contro ogni genere di comportamento improprio. Lucca, dalla cui stazione partono treni Jazz diretti a Pisa e ad Aulla, sarà una delle città maggiormente interessate dalla svolta, che prevede l'installazione di monitor in ogni carrozza, capaci di rendere immagini di tutto il treno in tempo reale.

Leggi tutto...

Trenta nuovi punti di videosorveglianza a Forte dei Marmi

videosorveglianzaTrenta punti controllo, con quattro visualizzazioni differenziate, equivalenti a 120 telecamere verranno installate sul territorio cittadino di Forte dei Marmi, a partire dai primi di maggio.
Prevista la sostituzione con luci a led di tutta la pubblica illuminazione. Mille nuovi pali della luce. Il progetto, approvato dalla giunta, contempla anche interventi di Smart City. I costi rimarranno gli stessi.

Leggi tutto...

Sicurezza a Montecarlo, Pd: "Dal sindaco solo slogan"

montecarlovicinato"Sicurezza a Montecarlo, solo slogan". E' questa la posizione del Pd di Montecarlo e del suo segretario Franco Franceschini: "Siamo soli - dice - Abbiamo la telecamera in piazza D’Armi, alla biblioteca e forse una al Comune. Abbiamo tre vigili che lavorano solo nella mattina; da aprile un quarto che potrebbe, teoricamente coprire il turno pomeridiano, ma con le ferie in rotazione i mesi si riducono a pochi. Il pattugliamento notturno? Soltanto 15 giorni l’anno, tra l’altro sbandierati con il solito articolo civetta. Abbiamo il “controllo del vicinato” che in, parole, povere si traduce in "se vedete qualcosa avvertite le forze dell’ordine". Trattasi di prassi del vivere civile. In compenso se uccidi un ladro il Comune ti offre il patrocinio legale, se comunque non oltrepassi un certo reddito, in poche parole se sei povero".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it 

telefonoicona telefono 346.6194740

Libri

Giornalismi

Newsletter